Milan-Napoli, Salvini lancia l’appello: “Partita tranquilla”

Serie A Salvini
foto Twitter @matteosalvinimi
napoli-real madrid, salvini
MATTEO SALVINI

MILAN-NAPOLI, Salvini predica calma e “silura” Higuain – Un mese esatto è trascorso dallo scorso 26 dicembre, quel boxing day inedito per la storia recente della Serie A che passerà alla storia per essersi “macchiato” di una vittima negli scontri tra interisti e napoletani poco prima della gara di San Siro. Partita rovinata, anch’essa, dai buu razzisti dei tifosi nerazzurri nei confronti di Koulibaly, poi espulso e sommerso ancor più di ululati. A un mese di distanza San Siro riapre le porte per il Napoli: destino ha voluto infatti che 30 giorni esatti dopo gli azzurri siano nuovamente ospiti al Meazza, stavolta nello scontro contro il Milan. Koulibaly torna a disposizione dopo le due gare di squalifica e, in campionato, vestirà nuovamente la maglia da titolare al centro della difesa nello stadio in cui è stato suo malgrado protagonista nel boxing day.

La tensione, dati i trascorsi, c’è; ma c’è anche la speranza che la lezione sia servita per assistere stasera solamente ad una partita di calcio. E’ anche l’auspicio di Matteo Salvini, che ha parlato poco fa a Milano affrontando anche il tema Milan-Napoli.

Leggi anche: Milan-Napoli, ecco chi gioca

Milan-Napoli, Salvini predica calma

Parlando della gara, infatti, il vice Premier ha dichiarato: “Fiducia nei tifosi, scommetto sul buonsenso dei tifosi sia milanisti che napoletani. Speriamo sia una festa dello sport. E spero che polizia e carabinieri possano passare una serata tranquilla“. Il saluto poi al veleno a Gonzalo Higuain, fresco di trasferimento al Chelsea dopo il fallimento rossonero: “Sono felice della partenza di Higuain. L’attaccammento alla maglia è fondamentale, se ne è andato e abbiamo vinto. Vada altrove. I mercenari in politica e nel calcio non mi piacciono“.