Ronaldo-Atletico Madrid: è guerra. Il club vuole denunciare CR7

Ronaldo
Foto Twitter @ilbianconerocom
Highlights Juventus Atletico
TURIN, ITALY – MARCH 12: Cristiano Ronaldo of Juventus scores a penalty (3-0) during the UEFA Champions League Round of 16 Second Leg match between Juventus and Club de Atletico Madrid at Allianz Stadium on March 12, 2019 in Turin, . (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

RONALDO ATLETICO MADRID – A quattro giorni dalla clamorosa rimonta della Juventus in Champions League contro l’Atletico Madrid, non si placano ancora gli animi. Il club di Madrid avrebbe intenzione di querelare Cristiano Ronaldo per il gesto (a detta dei colchoneros verso i tifosi spagnoli, ndr) fatto a fine partita. Cristiano ha imitato il gesto di cattivo gusto di Diego Simeone al Wanda Metropolitano. L’Atletico Madrid sta preparando l’esposto da presentare alla Uefa (che non ha ancora aperto alcun procedimento disciplinare) per incitamento alla violenza, visto che il portoghese si è rivolto ai tifosi colchoneros e avrebbe accompagnato il gesto con la frase ‘figli di put…”. Il fuoriclasse della Juve rischia da una a tre giornate di squalifica.

leggi anche —> Genoa-Juventus, le probabili formazioni

Ronaldo-Atletico Madrid, CR7 a rischio squalifica?

L’articolo 15 del Disciplinary Regulations della Uefa spiega come la provocazione del pubblico possa valere un turno di squalifica o per un periodo specifico per il giocatore interessato. Secondo ‘As’, il gesto sarebbe anche stato accompagnato da una frase offensiva, aggravante non punibile soltanto con una semplice multa come avvenuto in precedenza nel caso di Simeone che se la cavò con 20mila euro di sanzione.
In casa Juve, come spiegato da Pavel Nedved dopo il sorteggio dei quarti, non si aspettano alcuna squalifica per CR7, ma il rischio c’è se la Uefa dovesse accogliere il reclamo degli spagnoli. E nella peggiore delle ipotesi, il portoghese potrebbe saltare la doppia sfida con l’Ajax e l’eventuale andata delle semifinali. Uno scenario che spaventa e non poco i tifosi bianconeri.

leggi anche —> Juventus, le parole di Nedved