Esonero Gattuso, Pochettino si tira fuori: “Milan? Resto in Premier”

. (Photo by Michael Regan/Getty Images)
. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

ESONERO GATTUSO, POCHETTINO declina il Milan – Il futuro di Rino Gattuso sembra ormai segnato. Il tecnico rossonero siederà in panchina per le prossime 4 gare di campionato poi, salvo clamorosi ripensamenti della dirigenza milanista, saluterà Milanello anche da allenatore. La sconfitta di ieri contro il Torino è stata forse la goccia che ha fatto traboccare il vaso in casa rossonera: dopo mesi il quarto posto non è più occupato da Romagnoli e compagni e ora il Milan è chiamato a rimontare per raggiungere la Champions a fine campionato.

Considerando il momento negativo della squadra, e un livello mentale e nervoso ai minimi, il quarto posto sembra un miraggio per una squadra che ha bisogno degli introiti della Champions per ripianare la sua situazione economica e evitare ulteriori sanzioni dalla Uefa.

Leggi anche: Milan, sfogo social di Salvini

Esonero Gattuso, Pochettino dice no al Milan

Quel che sembra certo è che a fine stagione Gattuso si alzerà definitivamente dalla panchina del Milan. Da settimane sono in ballottaggio vari nomi per la sua successione, suggestioni più o meno realistiche che sono destinate a rimanere solamente dei sogni. Conte infatti sembra diretto a Roma, Sarri sarebbe l’alternativa dei giallorossi ma molto dipenderà dal finale di stagione in Inghilterra.

Pochettino invece si è direttamente tirato fuori dalla corsa per la panchina del Milan: il tecnico argentino è in semifinale di Champions ed è ancora in corsa con il Tottenham per il quarto posto in campionato. Qualsiasi sarà il finale di stagione però l’allenatore ha smentito le voci di un suo addio imminente: “Ad altri piace essere sulla bocca di tutti per sentirsi all’altezza, ma io non ne ho bisogno. Fa parte del calcio, se si parla di un interesse da parte di altri club lo prendo come un attestato di stima”.

Il rinnovo, poi, lo blinda a Londra: “Quando ho rinnovato col Tottenham, l’ho fatto per restare e perchè convinto di poter fare ciò che abbiamo realizzato in questa stagione”.