Milan, UFFICIALE, Gattuso si dimette: “18 mesi indimenticabili, non potrà mai essere una questione di soldi”

Gattuso Sampdoria Milan
(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)
Gattuso Sampdoria Milan
(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

MILAN GATTUSO- Ora è ufficiale, Gennaro Gattuso non sarà più l’allenatore del Milan in vista della prossima stagione. Le parole del tecnico, riportata da “La Repubblica”, confermano il suo addio al club rossonero: “Decidere di lasciare la panchina del Milan non è semplice. Ma è una decisione che dovevo prendere. La mia è una scelta sofferta, ma ponderata”. Gattuso ha voluto sottolineare l’aspetto economico, mettendo i punti sulle “i” sul suo rapporto con il Milan: “Rinuncio a due anni di contratto? Sì, perché la mia storia col Milan non potrà mai essere una questione di soldi”

Leggi anche: Mercato Milan e Inter, sarà rivoluzione: salutano Leonardo e Spalletti

Milan Gattuso, futuro alla Roma in caso di rinuncia di Gasperini?

Gattuso ha poi aggiunto: “Non c’è stato un momento preciso in cui ho maturato questa scelta: è stata la somma di questi diciotto mesi da allenatore di una squadra che per me non sarà mai come le altre. Mesi che ho vissuto con grande passione, mesi indimenticabili”. Infine uno sguardo in vista del prossimo futuro. Gattuso potrebbe aprire le porte alla Roma qualora il club giallorosso decidesse di virare su di lui in caso di no di Gasperini.