Roma, ecco come cambiano i giallorossi con Fonseca: sarà 4-2-3-1

Shakhtar Donetsk's Portuguese coach Paulo Fonseca looks on prior to the UEFA Europa League round of 32 first-leg football match between FC Shakhtar Donetsk and Eintracht Frankfurt at Metalist Oblast Sports Complex in Kharkiv on February 14, 2019. (Photo by Sergei SUPINSKY / AFP) (Photo credit should read SERGEI SUPINSKY/AFP/Getty Images)
(Photo credit should read SERGEI SUPINSKY/AFP/Getty Images)

FONSECA ROMA- Ci siamo, Fonseca sarà il nuovo allenatore della Roma in vista della prossima stagione, la quale si annuncia piuttosto avvincente. Sarà rivoluzione, ma non totale. Il tecnico darà spazio al 4-2-3-1, con difesa confermato in blocco, anche se resta da valutare il futuro di Manolas e Kolarov. Il primo potrebbe lasciare la Roma di fronte al pagamento della clausola rescissori da 36 milioni, il secondo, invece, piace particolarmente all’Inter. Fronte acquisti piace Mancini dell’Atalanta.

Con l’arrivo di Fonseca, come detto, i giallorossi punteranno forte sul 4-2-3-1. Mirante potrebbe ricoprire i panni del portiere titolare, anche se resta in preallarme Perin. A centrocampo spazio a Nzonzi, il quale fungerà da diga al fianco di Cristante. Trequarti con Zaniolo alle spalle del centravanti. Da valutare esterni offensivi e nuovo attaccante. Dzeko viaggia verso Milano, destinazione Inter. Fonseca potrebbe puntare il dito su Higuain, il quale potrebbe rappresentare il vero regalo della dirigenza al nuovo allenatore. La Juventus vorrebbe inserire l’attaccante argentino in uno scambio con Zaniolo.

Leggi anche:

Fonseca-Roma, sarà 4-2-3-1: il sogno resta Higuain

Come cambierà la Roma? Come accennato, sarà 4-2-3-1.

ROMA 2019/2020 (4-2-3-1): Mirante; Florenzi, MANCINI, Fazio; Kolarov; Nzonzi, Cristante; El Shaarawy, Pellegrini, Zaniolo, HIGUAIN. All. FONSECA