Milan, UFFICIALE: fuori dall’Europa League. Arriva la risposta rossonera!

Milan Sassuolo probabili formazioni
(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)
Milan Sassuolo probabili formazioni
(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

MILAN EUROPA LEAGUE- Ora è ufficiale, il Milan dice addio all’Europa League. Il club rossonero è stato escluso dall’Uefa dalla seconda competizione europea. Stesso discorso per altre 15 squadre. Ecco l’elenco completo delle escluse: Galatasaray, Dnipro, Stella Rossa, Dinamo Mosca, CSKA Mosca, Partizan Belgrado, Ekranas, Cluj, Bursaspor, Inter Baku, Pallohonka, Targu Mures, Panathinaikos, Sion, Irtysh, Karabukspor.

Per i rossoneri si tratterebbe della violazione del Fair Play finanziario.

Leggi anche: Calciomercato venerdì 28 giugno: De Ligt-Juve, Paratici vola in Olanda. Roma su Barella

Milan Europa League, ecco il comunicato del club rossonero

Il Milan, tramite comunicato ufficiale, ha risposto così alla sanzione e decisione dell’UEFA: “Il Tribunale Arbitrale dello Sport (TAS) ha pronunciato un lodo arbitrale transattivo (consent award) che ratifica l’accettazione volontaria da parte di AC Milan di un’esclusione di un anno dalle competizioni europee per le violazioni della normativa UEFA sul Fair Play Finanziario relative ai periodi triennali 2014-2017 e 2015-2018.

L’attuale azionista di maggioranza ha rilevato il controllo del Club nel luglio 2018, ereditando consistenti e accumulate perdite, dopo che la proprietà precedente di AC Milan si era resa inadempiente ai debiti. Tali perdite e le conseguenti violazioni dei parametri del FFP, riconducibili alla gestione della proprietà precedente, hanno generato le sanzioni dell’UEFA. Pur nella profonda amarezza per il fatto che i nostri tifosi non potranno seguire la propria squadra nella prossima UEFA Europa League, il Club riconosce e rispetta il Financial Fair Play. AC Milan prende atto che non c’è altra via che accettare le sanzioni per poter intraprendere un percorso di ritorno al pieno rispetto delle regole.
AC Milan conferma il massimo impegno per riportare il Milan dove merita di stare, ai vertici del calcio europeo. La sanzione odierna rappresenterà un ulteriore stimolo a massimizzare gli sforzi per rientrare nei parametri del FFP e allo stesso tempo consolidare la competitività del Club, riportando AC Milan in uno scenario di sostenibilità e di un futuro sempre più positivo”.