Serie A, Tommasi spaventa tutti: “La stagione potrebbe essere finita”

TURIN, ITALY - MARCH 08: Juventus and FC Internazionale players line up in the empty stadium after rules to limit the spread of Covid-19 have been put in place during the Serie A match between Juventus and FC Internazionale at Allianz Stadium on March 8, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images )
 (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images )

SERIE A- Damiano Tommasi, intervistato ai microfoni di “Ansa“, ha colto l’occasione per confermare le ultime problematiche legate al Coronavirus. L’ex centrocampista della Roma ha rivelato: “Sul tavolo abbiamo un elemento in più rispetto alle scorse settimane perché dopo le parole del ministro Spadafora la preoccupazione che si chiudano qui i campionati c’è  Occorre dunque porsi il problema della chiusura della stagione sia da un punto di vista sportivo sia dal punto di vista formale, dei contratti”.

Il presidente dell’associazione calciatori è poi intervenuto anche sul capitolo stipendi: “Sul taglio degli stipendi cerchiamo se possibile una soluzione comune.La Juve é andata avanti, ma non ci ha colto di sorpresa, sapevamo tutto e non ci sentiamo delegittimati. Tra l’altro Chiellini é un nostro consigliere. Se non ci sono contenziosi tra club e giocatori non siamo tenuti a intervenire, se loro hanno trovato un accordo va bene così”.

Leggi anche: Serie A, Spadafora: “Ripresa il 3 maggio? Irrealistico. Niente allenamenti ad aprile”

Serie A, taglio stipendi: la reale situazione

Dopo la mossa della Juventus, ovvero quella da parte dei suoi giocatori di rinunciare a 4 mensilità del proprio stipendio, anche Inter e Milan potrebbero unirsi alla scelta del club bianconero.

Nella giornata di oggi ci sarà un incontro tra Lega e Associazione Calciatori, un vertice per stabilire le nuove decisioni e provvedimenti da intraprendere.