Serie A, si riparte? Spadafora: “La ripresa non è certa, le società non si illudano”

MILAN, ITALY - OCTOBER 06: Cristiano Ronaldo of Juventus scores his goal that will be disallowed during the Serie A match between FC Internazionale and Juventus at Stadio Giuseppe Meazza on October 6, 2019 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)
(Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

RIPRESA CAMPIONATO- Secondo quanto trapelato nelle ultime ore, il ministro Spadafora ha colto l’occasione per sottolineare il suo pensiero sulla possibile ripresa del campionato in vista delle prossime settimane. Il ministro dello sport è stato molto chiaro: “Al momento non do per certa né la ripresa degli allenamenti il 4 maggio né del campionato . L’eventuale ripresa degli allenamenti non deve dare l’illusione alle società che questo voglia dire riprendere il campionato“.

Spadafora ha poi aggiunto: “Lo sport non è solo il calcio e il calcio non è solo la Serie A, ma è anche vero che la Serie A è un’industria dal punto di vista economico – ha precisato Spadafora -. Avrò questo incontro mercoledì con la Figc, che mi presenterà un protocollo sanitario per gli allenamenti, ma per ora non posso dare certezze .In chiave sicurezza per quanto riguarda il futuro della Serie A la “partita” è ancora aperta. E non si possono escludere colpi di scena”.

Leggi anche: Calciomercato: Juve-Milik, c’è la contropartita di Paratici. Roma su Pedro, Icardi-Milan: tutta la verità

Ripresa campionato, allenamenti dal 4 maggio

Come accennato nelle scorse ore, la Serie A potrebbe ripartire con gli allenamenti già dal 4 maggio. Si lavorerà rispettando regole e dettagli, lavorando in gruppi e con le distanze di sicurezza.

Il 27 e 28 maggio potrebbero andare in scena le due semifinali di Coppa Italia tra Juventus-Milan e Napoli-Inter, ovviamente a porte chiuse. Sono attese novità nel corso delle prossime ore.