I social attaccano Insigne: interviene la moglie a difenderlo

Insigne Bosnia-Italia
Insigne Bosnia (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Sui social Lorenzo Insigne, dopo aver partecipato ad una campagna contro la violenza sulle donne, è stato criticato. In sua difesa è intervenuta la moglie Jenny

Un momento per ridere è diventato pretesto per accuse gratuite e vigliacche. Ricordate quando, qualche mese fa, le Iene organizzarono uno scherzo a Lorenzo Insigne, inscenando un finto provino al quale avrebbe dovuto partecipare sua moglie Jenny? L’attaccante del Napoli si arrabbiò molto in quella circostanza, ma seppe anche ironizzare non appena si rese conto di essere stato oggetto di un divertente piano televisivo.

Molte persone, a quanto pare, non hanno dimenticato quello scherzo. Si spiegano così molti messaggi offensivi rivolti all’attaccante del Napoli dopo che lo stesso ha partecipato a un’iniziativa contro la violenza sulle donne. Attacchi di ogni tipo, ingenerosi, che non hanno fatto piacere al calciatore e, soprattutto, alla moglie.

LEGGI ANCHE >>> L’Italia ha scoperto Insigne: le chiavi della ‘cura Mancini’

Jenny non ci sta: risposta sui social per difendere Insigne

Proprio Jenny, sui social, è stata costretta ad intervenire. Prima ha incollato, censurando i nomi, alcune delle frasi rivolte a suo marito, poi ha risposto a tutti con un lungo messaggio:

“Sinceramente credo che si stia calcando la mano su uno scherzo che a mio parere sarebbe dovuto rimanere tale e invece con grande dispiacere mi rendo conto che c’è ancora una piccola parte di persone, mi permetto, poco intelligenti che in quello scherzo hanno visto altro, o meglio, hanno voluto vedere altro.

Come ogni scherzo che si rispetti è stato studiato, montato e marcato su determinati aspetti ad hoc, per far sì che riuscisse. Non sto qui a giustificare mio marito perché sinceramente non ha bisogno di essere difeso, io e le persone che ci e lo conoscono sanno che uomo è, nei miei e nei confronti di chiunque, uomo o donna che sia, ma intervengo oggi dopo mesi che leggo commenti simili solo perché il tema della violenza sulle donne è così tanto delicato e così tanto attuale che non può e non deve essere confuso con uno scherzo che ci ha visti protagonisti qualche tempo fa.

Presuntuosamente mi permetto di dire che ad oggi nel mio percorso di vita non ho ancora conosciuto uomo più rispettoso di mio marito, degno oggi e da sempre di portare ed essere testimone di quella striscia rossa sul suo viso”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Fantacalcio, i mismatch della giornata 8 di Serie A: Insigne-Berardi vanno a nozze…