Juventus, Kulusevski in un libro: dalle scarpe slacciate ai paragoni con Ibra

Kulusevski Juventus
Dejan Kulusevski (Getty Images)

L’attaccante della Juventus Kulusevski raccontato in un libro in Svezia: mentalità super, scarpe slacciate e quei paragoni con Ibrahimovic…

Dejan Kulusevski è un calciatore da Juventus? A giudicare dalle parole di Peter Kisfaludy, suo tecnico tra i 4 e gli 8 anni, assolutamente sì. L’attuale direttore sportivo dell’IF Brommapojkarna si è soffermato sulla storia del trequartista bianconero in un’intervista rilasciata ai colleghi di “Sport Bladet” nel giorno dell’uscita del suo libro, ”Att skapa en vinnare”, ovvero “Creare un vincente”.

Kisfaludy ha raccontato un altro aneddoto nell’intervista concessa al media svedese: “Dejan è sempre stato il migliore fra i suoi coetanei per questo motivo spesso giocava con chi ha un anno in più. E’ un giocatore moderno. Da piccolo non si allacciava mai le scarpette ma girava soltanto i lacci intorno al piede. Qualche volta ho dovuto stringergliele io. Ha mantenuto questa particolarità fino ad età avanzata”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, no alla Juventus: Haaland e la scelta ideale

kulusevski Juventus

Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

In Svezia: “Kulusevski talento in crescita costante ma Ibrahimovic è eterno”

Kulusevski è soltanto uno dei calciatori del panorama internazionale esplosi sotto le sue grinfie. Tra questi pure una vecchia conoscenza di Cagliari e Sampdoria, Albin Ekdal. Kisfaludy ha anche “forgiato” Augustinsson, Nordfeldt e Guidetti.

Nel suo libro “Creare un vincente” ha però dato ampio spazio al calciatore della Juventus, che ha allenato per due volte a settimana tra i 4 e gli 8 anni. Di lui ha scritto: Giocava a calcio tutto il tempo, anche durante l’intervallo di una partita. E’ diventato ormai un campione ma è rimasto umile. Ogni volta che torna in Svezia e glielo chiedo, lui gentilmente viene al campo d’allenamento a trovare i miei ragazzi. È una fonte d’ispirazione per i più piccoli”.

Kisfaludy, conosciuto in Svezia principalmente per essere stato uno dei più brillanti allenatori dei settori giovanili locali, di Kulusevski ha detto che è “molto forte mentalmente, una caratteristica indispensabile nel calcio di oggi”. Guai però a fare paragoni con Zlatan Ibrahimovic: “Ibrahimovic è il calciatore svedese di sempre e lo sarà in eterno. Kulusevski è un grande talento, in costante evoluzione. Trovo ingiusto fare un paragone tra i due”, ha confidato al “Sport Bladet”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Champions, Juventus-Dinamo Kiev: per la prima volta arbitrerà una donna

Juventus, perché Andrea Pirlo merita ancora fiducia