Le ‘regole’ di Balotelli al Monza: tra stipendio e clausole curiose

Balotelli Monza Salernitana titolare
Balotelli e Galliani (Getty Images)

Mario Balotelli rimane in Italia e giocherà con il Monza. A dargli l’ultima opportunità sempre Galliani e Berlusconi: stipendio di 400 mila Euro e clausole curiose nel contratto

Una cosa è certa, questa è veramente l’ultima occasione per Balotelli. Il calciomercato ha portato lo svincolato di lusso al Monza e adesso Super Mario dovrà ripartire da zero, riguadagnandosi la fiducia di tutti.

Di occasioni, in carriera, Balotelli ne ha avute tante, fallendole quasi tutte. Anche l’ultima, con il Brescia, forse la più semplice perché a casa sua, dove tutti lo amavano. Giocatore dotato di qualità immense, ma anche di un carattere difficile, spigoloso.

Quella che, probabilmente, sarà l’ultima occasione di Balotelli, più che Monza, si chiama si chiama Adriano Galliani. L’ex Amministratore Delegato del Milan lo ha sempre stimato e difeso. Forse, proprio il periodo rossonero, fu il più prospero per l’ormai trentenne centravanti che, all’epoca, portò il diavolo in Champions League a suon di gol.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Balotelli, al Monza ultima opportunità
Balotelli, al Monza ultima opportunità (Getty Images)

Balotelli al Monza ma Galliani lo marca stretto: contratto da 400 mila Euro e clausole particolari

Per Balotelli, adesso, c’è la serie B, sempre in Lombardia, nella Brianza (visite mediche superate brillantemente dal 45), dove a volerlo fortemente è stato proprio il suo più grande estimatore, Galliani. Senza dimenticare che il Monza è di proprietà della famiglia Berlusconi.

Questa volta, però, la fiducia dovrà guadagnarsela sul campo (portando i brianzoli almeno ai playoff) e fuori. Lo stipendio non è da sceicco, come al Manchester City dove prendeva 6 milioni, ma 400 mila Euro sono una buona base per ripartire.

LEGGI ANCHE >>> UFFICIALE Balotelli, ultima occasione si chiama Monza: ecco l’annuncio

Nel contratto di Balotelli, spunta una clausola piuttosto curiosa. Il giocatore italiano, infatti, non dovrà abitare a più di 30 km dal Centro Sportivo di Monzello, dove si allena la squadra. Un modo per tenerlo vicino a mister Brocchi. Insomma, una chance, l’ennesima sì, però questa volta davvero l’ultima.