Gasperini, il piano anti-Papu: le parole che spingono via Gomez

Gasperini
Gasperini - GettyImages

Gasperini traccia il bilancio dell’Atalanta in questa fase delicata, soprattutto con la polemica legata al momento con il Papu Gomez.

La sorpresa di vederlo, ancora una volta, in panchina. Quella di Alejandro Gomez e l’Atalanta è una storia che secondo molti è destinata a terminare. In Champions sembrava si fossero appianate le divergenze, ma sembra non essere proprio così.

L’attaccante argentino è finito nuovamente in panchina, e cosi proprio il tecnico Gasperini ha infiammato nuovamente il dibattito su quella che sarebbe una crepa ormai troppo profonda tra il giocatore e lo stesso allenatore.

Quella contro la Fiorentina è una vittoria che certifica la volontà da parte di Gasperini di poter costruire una struttura che non sia necessariamente dipendente dal Papu. I risultati ci sono, come quello di oggi contro la Fiorentina, ma soprattutto la conferma è arrivata anche nel post partita.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Papu Gomez
Papu Gomez – GettyImages

Gasperini, le rivelazioni su Gomez

“Separazione Gasperini-Gomez a gennaio? Penso che le scelte forti debba farle la società”, il chiarimento a Sky Sport dell’allenatore nel post partita, un modo per tirare in ballo anche la società in un tema decisamente pericoloso.

“Gomez in panchina per non essere Papu-dipendenti? Assolutamente si, noi abbiamo fatto nove partite di campionato e sei di Champions, dove è l’unico giocatore a giocarle quasi tutte. Con questa formula siamo riusciti più compatti e prendere pochissimi gol”, ha spiegato Gasperini.

LEGGI ANCHE >>> Le partite delle 15: Roma scatenata, rimonta Napoli e tris Atalanta

Insomma, l’idea di separarsi in maniera concettuale dall’argentino è più che mai concreta. E il tutto, poi, termina anche sul piano del rapporto umano tra i due: “Alla base bisogna che ci siano fiducia e disponibilità, altrimenti diventa più difficile per me e per il giocatore. Non so come si supererà il tutto. Io guardo il bene della squadra”.

E poi la chiosa sul caso, quella che rivela come la situazione sia ancora in divenire, almeno da quello che arriva dalle voci dei protagonisti: “Non so come si supererà il tutto. Io guardo il bene della squadra, e Gomez è un grandissimo giocatore”.