Calciomercato Juve, pronta la rivoluzione: via 4 big, Pirlo è stato chiaro

Paulo Dybala
Paulo Dybala - GettyImages

Soffia aria di rivoluzione, con un calciomercato tutto da vivere in casa Juventus: il minutaggio di 4 big è chiaro sui desideri di Pirlo

La Serie A è giunta quasi ad un terzo del suo percorso (arriverà nel fine settimana), mentre la Champions ha già dato i verdetti della fase a girone. Questo significa che il calendario tenderà anche ad assottigliare il numero di impegni nel corso dei mesi primaverili e meno giocatori potrebbero esser necessari alle rotazioni.

Se, finora, per la Juventus sono stati 1620 i minuti a disposizione, chi ne ha giocati meno della metà, sente di aver capito di essere ben poco presente nei piani tattici di Pirlo e quindi anche da considerarsi come un potenziale partente, se dovesse arrivare l’offerta giusta.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Calciomercato Juve Ramsey
Aaron Ramsey (Getty Images)

I nomi dei possibili epurati dalle scelte del Maestro

A guardare questo minutaggio avuto finora dai calciatori, ci sono nella Juve nomi importanti in ottica calciomercato: ovvio che incidono positività ed infortuni, ma si parla anche degli uomini più discussi.

Perché si parte dai 680 disputati da Aaron Ramsey: il gallese è un ripiego che costa 7 milioni netti a stagione, una riserva che rappresenta un lusso difficilmente sostenibile in tempi di spending review. Complesso, però, trovare anche un club che possa permettersi un ingaggio così alto.

LEGGI ANCHE >>> La Juventus vuole Milik, arriva l’agente: c’è anche l’Atletico

C’è, poi, il caso di Paulo Dybala, 663 minuti in campo ed un rinnovo ancora tutto da strutturare, da discutere con l’entourage dell’argentino mentre sono diversi i club che continuano a sondare e sperare.

C’è, poi, anche Alex Sandro: un altro ingaggio pesate, ben 6 milioni a stagione ed appena 399 minuti. Il giovane Frabotta, tanto per avere un parametro, ne ha disputati 384. Anche in questo caso, il risparmio per la Juventus in caso di cessione sarebbe, addirittura, in doppia cifra.

Resta Federico Bernardeschi. Oscurato dall’arrivo di Chiesa, ha giocato appena 327 minuti, con il club pronto a cederlo e con il calciatore che non vuole lasciare la maglia bianconera. Un caso complesso che toccherà a Mino Raiola, agente di Bernardeschi, provare a risolvere.