Juventus, Bernardeschi ‘prigioniero’: perché nessuno lo vuole più

bernardeschi juventus
Bernardeschi (Getty Images)

Federico Bernardeschi è in uscita dalla Juventus ma sembra non avere più pretendenti: perché il bianconero non è più cercato

Federico Bernardeschi è stato a lungo considerato uno dei maggiori talenti italiani. Tanto corteggiato che la Juventus per strapparlo alla Fiorentina ha sborsato tre estati fa ben quaranta milioni di euro. Dopo tre stagioni si può dire che l’investimento bianconero è stato un fallimento se la stessa società piemontese sta cercando come ‘liberarsi’ di lui. Il problema però è che nessuno vuole più Bernardeschi: ai tempi della viola, il 26enne era ambito da mezza Europa.

Il suo nome era sui taccuini dei dirigenti anche dei più importanti club esteri. Poi l’arrivo alla Juventus e l’inizio della discesa. Oggi con Pirlo trova poco spazio e, anche in vista degli Europei, l’obiettivo è cambiare aria già a gennaio. Ma per andare dove? Il problema reale è proprio questo: Bernardeschi è ‘prigioniero’ della Juventus e nessuno sembra volerlo più.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

bernardeschi juventus calciomercato
Bernardeschi (Getty Images)

Juventus, ingaggio e crisi: per Bernardeschi serve un passo indietro

Il problema principale è rappresentato dal suo ingaggio, troppo elevato per un calciatore che chiamato a fare il salto di qualità, lo ha mancato. Oltre quattro milioni di euro l’anno che fungono da ostacolo difficilmente sormontabile se non con un passo indietro dello stesso Bernardeschi. Il suo nome sembrava potesse interessare al Napoli, ma l’esplosione di Lozano ha chiuso ogni discorso.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, mistero Kulusevski: incollocabile tatticamente nei piani di Pirlo

Stessa cosa per la Roma, mentre il Milan potrebbe farci un pensierino ma non a certe cifre. Ed allora per l’ex Fiorentina serve un passo indietro: ci sono gli Europei in ballo e la necessità di giocare più dei 300 minuti di questa prima parte di stagione. Riduzione dell’ingaggio e accettare anche una squadra non di vertice: queste le condizioni affinché Bernardeschi esca dalla sua ‘prigione’ bianconera. Le accetterà?