Conseguenze in arrivo per Abisso dopo gli errori di Roma-Torino

abisso
Abisso (Getty Images)

Abisso, arbitro di Roma-Torino, non ha convinto per la sua direzione di gara e ora rischia di restare fermo per la prossima di campionato

Stavolta a fermare il gioco nei suoi confronti potrebbe essere l’Aia. Non è piaciuta ai vertici arbitrali la conduzione di Roma-Torino da parte di Rosario Abisso, fischietto palermitano, protagonista di episodi e scelte molto dubbie che hanno condizionato il posticipo di giovedì della dodicesima giornata di campionato. L’istante clou è quello del secondo giallo a Singo che vale il rosso per il terzino destro di Giampaolo. Una decisione che ha lasciato molti dubbi non solo per il cartellino, ma anche per lo stesso fallo, su Spinazzola, per molti valutato eccessivo. Un errore che potrebbe pesare in vista del prossimo turno.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Roma-Torino rigore
Jordan Veretout al momento dell’esecuzione del rigore che vale il doppio vantaggio della Roma sul Torino (Photo by VINCENZO PINTO/AFP via Getty Images)

Abisso potrebbe essere fermato

L’arbitro siciliano è stato ‘convocato’ per la tredicesima giornata di campionato ma solo perché le designazioni erano già state decise. Il designatore Rizzoli potrebbe decidere di farlo riposare per il prossimo turno di campionato, l’ultimo prima della sosta natalizia. Lo scrive l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport. La gara dell’Olimpico non ha convinto il mondo dell’Aia. Oltre al caso del rosso a Singo, altri sono stati gli episodi dubbi, su tutti il fallo su Belotti prima dell’1-0 e il rigore assegnato alla Roma per il contatto tra Bremer e Dzeko. Abisso, che sarà il quarto uomo di Sassuolo-Milan, attende le decisioni dei suoi superiori.

LEGGI ANCHE >>> Domenica può liberarsi la panchina per Allegri

Tutti gli errori di Abisso

Il quotidiano oggi in edicola elenca una serie di partite sbagliate che hanno caratterizzato la carriera come arbitro di Abisso. Due anni fa, durante Fiorentina-Inter, fischiò un rigore ai viola nonostante il monitor mostrasse il tocco col petto e non con la mano di D’Ambrosio. Quest’anno l’episodio dubbio in Udinese-Roma è un rigore negato ai giallorossi per fallo di Arslan su Pellegrini, inoltre il 29 scorso, in Milan-Fiorentina, scrive La Gazzetta dello Sport, Abisso ha concesso due rigori alla formazione rossonera, ma il secondo, per il contatto Caceres-Hernandez, era dubbio. Poi è arrivata Roma-Torino.