Vietato fare a meno di Kulusevski

Kulusevski Juventus
Kulusevski (Getty Images)

La Juventus di Pirlo può davvero concedersi il lusso di fare a meno di Dejan Kulusevski? Quantità e qualità al servizio del centrocampo bianconero.

La Juventus asfalta il Parma con un sonoro 0-4 nella sfida delle 20:45 allo stadio Tardini. Una vittoria corsara dei bianconeri che mette a tacere le critiche dopo l’1-1 contro l’Atalanta di Gasperini della scorsa giornata di Serie A. Ad andare in rete Dejan Kulusevski, Cristiano Ronaldo per ben due volte ed Alvaro Morata nei minuti finali.

Ronaldo Kulusevski Juventus Parma (1)
Ronaldo e Kulusevski (Getty Images)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juventus, Kulusevski è l’arma in più?

Era da tempo, oramai, che i tifosi bianconeri non erano deliziati dalle sue giocate. L’assenza di Kulusevski nello scacchierei dei bianconeri si è fatta sentire. Complice lo stop forzato di Arthur Melo, il ragazzo svedese si è rivisto in mezzo al campo. Nella match contro gli emiliani gli son bastati poco più di venti minuti per andare subito in rete: una conclusione di prima intenzione giunta dopo un tocco di Morata. Nulla da fare per Sepe, palla in rete e Parma sotto di un gol. Un urlo di gioia, però, strozzato, perché il terzo gol stagionale è arrivato proprio contro la sua ex squadra.

Undici le presenze nel campionato in corso: out solamente contro l’Atalanta e, chiaramente, nella sfida mai giocata con il Napoli di Gennaro Gattuso. Bisogna risalire alla fine del mese di novembre per ritrovare una delle gare in cui è stato più di mezz’ora in campo. Contro il Benevento, sul terreno di gioco per soli 28 minuti; nel derby vinto con il Torino ad inizio dicembre fu schierato per poco meno di un’ora, 57 minuti precisamente; col Genoa, quando i bianconeri si imposero per 1-3, solo 7 minuti in campo; nell’1-1 con l’Atalanta, invece, rimase in panchina.

LEGGI ANCHE >>>Juventus inarrestabile: asfaltato il Parma nel segno di CR7

Come mai? Tifosi ed addetti ai lavori se lo son chiesto più di una volta. Alle condizioni viste questa sera contro il Parma di Liverani è vietato fare a meno di Kulusevski. E’ chiaro che la concorrenza a centrocampo, nello spogliatoio bianconero, sia spietata. Il classe 2000, però, ha dimostrato, in più di un’occasione, di essere pronto a contribuire alla causa piemontese. Basta solo che sia messo nelle condizioni di trovare la continuità perduta. Che possa essere la vittoria contro il Parma il vero e proprio trampolino di lancio? Può essere lui l’arma in più per correre verso la vittoria finale del campionato? Intanto Andrea Pirlo si sfrega le mani…