Juventus, scambio Dybala-Ansu Fati: cosa c’è di vero

dybala ansu fati juventus
Paulo Dybala (Getty Images)

La Juventus deve fare i conti con il futuro di Paulo Dybala ed emerge un possibile scambio con Ansu Fati del Barcellona: cosa c’è di vero

Fuori per un affaticamento muscolare contro il Parma, Paulo Dybala convive ancora con il dubbio sul suo futuro.  Il rinnovo tarda ad arrivare, la distanza con la Juventus resta invariata e le dichiarazioni delle ultime settimane non sono servite a spazzare via il campo dalle perplessità sul suo futuro. Già perché tra la richiesta del calciatore e l’offerta della società un avvicinamento non c’è stato.

Allora l’addio, con il contratto in scadenza nel 2022, è più che probabile: non a gennaio, quando difficilmente si faranno affari importanti, ma in estate qualcosa si muoverà. E qualcosa in realtà si starebbe già muovendo con l’idea di uno scambio Dybala-Ansu Fati.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

ansu fati dybala scambio
Ansu Fati (Getty Images)

Juventus, contatti con il Barcellona: scambio Dybala-Ansu Fati

Le indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi dalla Spagna, sono state rilanciate oggi da Gianni Balzarini, giornalista di Mediaset, che dalle pagine di ilbianconero.com, ha parlato di un approccio con il Barcellona, con un primo contatto ed altri che arriveranno in futuro. L’idea è provare a dar vita ad una trattativa per la prossima estate, quando Dybala probabilmente dovrà salutare i bianconeri.

Ovviamente dalle intenzioni ai fatti c’è il mare di mezzo e in questo caso si tratta di un mare fare di milioni di euro e conti da far quadrare. In primo luogo c’è da soddisfare le richieste economiche di Dybala (15 milioni l’anno), poi trovare le giuste valutazioni per i due calciatori. Nel contratto di Ansu Fati c’è una clausola rescissoria da 400 milioni di euro, mentre per Dybala la Juventus – considerato anche il contratto soltanto di un anno – potrebbe abbassare le pretese (sopra comunque i 50 milioni). Insomma, affare improbabile ma non impossibile: una parola che nel calciomercato meglio non usare mai.