Le sei occasioni di mercato per gennaio

cessione nainggolan mercato
Radja Nainggolan (Getty Images)

A gennaio si riapre il mercato e in Serie A sono diverse le occasioni da poter sfruttare per rinforzare le proprie squadre

Il mercato di gennaio è una finestra di occasioni per le squadre che vogliono rinforzarsi senza svenarsi. Il segreto è individuare potenziali colpi a basso costo che possano migliorare la qualità del proprio organico. In Serie A sono diversi i calciatori a prezzi di saldo che non vedono l’ora di ripartire altrove per tornare a mettersi in mostra.

La solitudine degli attaccanti del Napoli

La squadra di Gattuso ha vissuto i primi mesi senza fare affidamento su Milik e Llorente, quest’ultimo in campo dieci minuti solo col Torino nel pieno dell’emergenza. Una scelta ben precisa da parte della società che aveva messo entrambi in vendita salvo poi registrare diversi rifiuti dei due attaccanti. A gennaio può cambiare tutto: Milik può partire per non perdere gli Europei e Llorente sembra essersi convinto nel voler ritrovare continuità dopo aver stretto amicizia con la panchina. Il polacco (valutato 15 milioni nonostante sia a scadenza) piace a Juve, Inter e Milan, il secondo era seguito dalla Sampdoria e potrebbe anche diventare idea a zero di Juve e dello stesso Milan, alla ricerca di un’alternativa di Ibrahimovic.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

gomez inter milan
Papu Gomez (Getty Images)

Il mercato attorno a Gomez

Il Papu è diventata un’improvvisa opportunità dopo i problemi con Gasperini. L’Atalanta lo ha messo in vendita e ora l’argentino, capitano e leader tecnico dei nerazzurri, può andare a rinforzare una diretta concorrente. Nonostante l’età, 32 anni, Gomez è nel pieno della propria carriera e l’Atalanta non potrà pretendere la luna per lasciarlo partire. Tante squadre hanno pensato a lui ma quelle più vicine sono Milan e Inter per un motivo: l’ex Catania non vuole allontanarsi da Bergamo ed entrambe lottano per lo scudetto, un altro fattore che convincerebbe Gomez a preferirle ad altre soluzioni.

L’Inter sfoltisce il centrocampo

Vecino e Nainggolan in vetrina: entrambi non rientrano nei piani dell’Inter e partiranno a gennaio con offerte convincenti. Il primo non ha neppure trent’anni e, infortuni a parte, ha sempre garantito un rendimento elevato con gol pesanti. Il secondo poteva tornare al Cagliari ma il mancato accordo tra le due società lo ha costretto a tre mesi di panchina con sporadiche apparizioni. Entrambi possono partire a prezzo di saldo perché per l’Inter è necessario fare cassa e alleggerire il monte ingaggi per l’arrivo di un altro giocatore (De Paul?).

nainggolan inter
Radja Nainggolan in una delle sue poche apparizioni di quest’anno (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Juventus, obiettivo attaccante: spunta una pista a sorpresa

Cutrone saluta la Fiorentina

Per Prandelli sono troppi tre attaccanti: Vlahovic è il titolare, Kouamé una buona alternativa e il 22enne Cutrone un giovane per il quale lo spazio rischia di ridursi ulteriormente. Per questo motivo la Fiorentina non lo ritiene più indispensabile. Il centravanti cresciuto nel Milan, di proprietà del Wolverhampton, aspetta che qualche club si faccia avanti. Ha grande voglia di tornare a essere protagonista.