Inter, TOP e FLOP di inizio stagione: super Hakimi, disastro Vidal-Kolarov

inter vidal
Vidal e Hakimi (Getty Images)

Secondo posto in classifica per l’Inter dopo 14 giornate, e caccia al Milan per tentare l’assalto al primato in classifica e al sogno scudetto. Ecco i top e i flop di inizio stagione

Nonostante la delusione europea, l’Inter tiene testa al Milan e resta incollata in scia ai rossoneri dopo 14 giornate di campionato. Nerazzurri cinici e determinati, ma ci sarà bisogno di assolute conferme anche in vista del 2021.

Sorpresa Hakimi: il terzino marocchino ha confermato le attese cavalcando la fascia destra in maniera devastante. Quantità e qualità a 360°. Conferme anche per Lukaku e Barella. Male Vidal, così come Kolarov, entrambi lontani dalla miglior condizione fisica e reduci da un periodo disastroso.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inter
Inter (Getty Images)

Inter, TOP e FLOP di inizio stagione: promossi e bocciati

TOP

Hakimi: aspettative confermate in maniera totale e prima parte di stagione da protagonista assoluto. E’ lui il valore aggiunto di questo inizio di stagione.

Lukaku: leader carismatico e solito apporto di gol e sacrificio verso i compagni. Più che un top possiamo descriverlo come garanzia assoluta. Trascinatore.

Barella: motore del centrocampo interista, decisivo, finalmente, anche in zona gol. Promosso a pieni voti.

LEGGI ANCHE>>> Inter, il regalo sotto l’albero per Conte: dal centrocampista agli esuberi

FLOP

Vidal: arrivato a Milano con grandi aspettative, il cileno ha deluso in maniera totale. Condizione fisica precaria e mai decisivo nelle sfide fondamentali. Primi mesi in nerazzurro totalmente da dimenticare.

Kolarov: stesso discorso fatto per Vidal. Poca concretezza e prima parte di stagione complicata anche a causa dei continui problemi fisici e dalla positività al Covid. Ci sarà la svolta già da gennaio?

Eriksen: oggetto misterioso e mai chiamato in causa in maniera costante. Delude sì, ma senza la possibilità concreta di dimostrare il suo valore. A gennaio andrà via: la sua storia d’amore con l’Inter è già finita.