Clamoroso Juventus: l’ASL pronta a bloccare la trasferta di Milano

Juventus
Juventus - GettyImages

Situazione tesa in casa Juventus: l’ASL di Torino, infatti, in seguito alle positività di Alex Sandro e Cuadrado, starebbe pensando di bloccare i bianconeri. 

Le positività di Alex Sandro e Cuadrado hanno fatto scattare l’allarme in casa Juventus. In molti, infatti, hanno cominciato a nutrire il sospetto che proprio all’interno della compagine bianconera possa nascondersi un vero e proprio focolaio.

Ecco perchè proprio l’ASL di Torino starebbe seriamente pensando di intervenire nella situazione, per bloccare la trasferta di Milano. La Juventus, infatti, dovrebbe giocare domani contro il Milan ma sono le parole di Roberto Testi, direttore del Dipartimento di Prevenzione della Asl Città di Torino, a conferma l’eventualità di un rinvio della partita.

E proprio l’esponente dell’organico sanitario territoriale – ai microfoni del Corriere di Torino – ad aver sollevato la questione. Il problema ricorda molto, ovviamente, quanto successo al Napoli proprio in occasione della gara che si sarebbe dovuta giocare contro la squadra di Pirlo.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Juventus
Juventus – GettyImage

Juventus, interviene l’ASL? Lo scenario possibile

Come detto, è stato il dottor Roberto Testi a sollevare la questione: “La Juventus ci ha avvisati della positività al coronavirus di due giocatori. […] In questo momento non abbiamo elementi per dire che c’è un focolaio all’interno della squadra”, le parole di Testi che non ha allarmato l’ambiente, sollevando il punto più importante nel passaggio successivo.

LEGGI ANCHE>>> Juventus, Kulusevski ingabbiato da Pirlo: qual è il suo vero ruolo?

“Se oggi – ha aggiunto testi – dovessero esserci nuovi positivi e ci fosse l’evidenza di un focolaio non controllato all’interno della squadra, si creerebbe un problema di sicurezza anche per gli altri giocatori”. Insomma, da qui la chiave di volta: l’intervento dell’ASL.

“È chiaro, quindi, che la Asl sarebbe costretta a intervenire, isolando tutti e bloccando la partenza della Juventus per Milano”, un caso che andrebbe a ripetersi dopo quanto accaduto col Napoli.