Zaccagni-Napoli, l’agente: “Non posso dire chi sia in vantaggio”

Zaccagni Napoli
Mattia Zaccagni vicino al Napoli? (Getty Images)

Si moltiplicano le voci sull’approdo di Mattia Zaccagni al Napoli: a calciotoday.it, Pari, agente del mediano, fa chiarezza 

Uno dei nomi più caldi sul fronte mercato è quello di Mattia Zaccagni. Incursore, trequartista, pedina fondamentale del Verona di Juric: tra gol in rovesciata e partite di dinamismo e qualità, si sono moltiplicati gli interessamenti.

Prima si è parlato della Lazio, poi anche dell’altra squadra della capitale, la Roma. Di città in città, anche le due formazioni all’ombra del Duomo, Milan ed Inter hanno accarezzato l’idea. Soprattutto Maldini sembrava esser vicino ad assicurare Zaccagni al roster rossonero nella prossima stagione.

Poi, l’inserimento del Napoli: forte, autorevole, tale da apparire inarrestabile anche per le altre pretendenti. Un’operazione stile Rrahmani già chiusa con il Verona proprio lo scorso anno. Si è prospettato un affare da 14 milioni complessivi, tali da convincere patron Setti a cedere il suo gioiello che, tra l’altro, ha anche il contratto in scadenza nel 2022.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Zaccagni Napoli
Mattia Zaccagni (Getty Images)

Pari sicuro: “Si deciderà tutto tra qualche mese”

La redazione di Calciotoday.it ha intercettato il procuratore di Zaccagni, l’ex calciatore proprio del Napoli, ma anche della Samp, Fausto Pari (membro dell’agenzia capitanata da Tullio Tinti), con importanti aggiornamenti sul futuro dello scaligero. Questa l’intervista al procuratore:

Zaccagni è al centro del mercato, conferma quanto circolato negli ultimi giorni?

“Le voci su gennaio sono tutte false. Il Verona fino a fine stagione non vende”. 

Pensando quindi all’estate, il Napoli è effettivamente in vantaggio rispetto alla concorrenza?

“Non so dirlo. Per questo bisogna chiedere al Verona”.

Dunque non sono veritiere neanche le voci sul Napoli? 

“Al momento non so dire se è in vantaggio il Napoli piuttosto che il Milan o la Lazio. A fine stagione ci siederemo tutti ad un tavolo e tratteremo l’offerta migliore”.

Tutto rimandato all’estate quindi…

“Sì, è così. Il Verona ha la proprietà del cartellino di Zaccagni e decide.”