UFFICIALE – Milan, sfuma il sogno Jovic: il serbo lascia il Real Madrid

Luka Jovic
Luka Jovic - GettyImages

Il Milan dovrà rinunciare all’idea di vedere Luka Jovic alla corte di Stefano Pioli, l’attaccante serbo ha lasciato il Real Madrid. 

Il Milan è alla ricerca costante di un attaccante che possa andare ad arricchire il parco giocatore a disposizione di Pioli. In queste ore è il nome di Mandzukic a farla da padrone, con il giocatore croato che pare aver intensificato i rapporti proprio in queste ore con il club rossonero.

Nelle ultime settimane sono state tante le soluzioni paventate all’interno del panorama milanista, con diversi nomi che hanno animato in chiacchiericcio di mercato. Nelle ultime ore, ad esempio, sono spuntati anche quello di Leonardo Pavoletti e Felipe Anderson, entrambi in cerca di riscatto.

Soluzioni interessanti, ma che al momento resterebbero dietro l’operazione Mandzukic che sta prendendo sempre più consistenza con il passare delle ore. In casa Milan, poi, da mesi si parla di una possibile ed intrigante operazione proprio per l’attacco che, però, al momento è sfumata definitivamente. 

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI

Milan, sfumato il sogno Jovic: ha lasciato il Real

Quello di Luka Jovic, infatti, era un nome intrigante per il club rossonero. Sull’attaccante serbo, tra l’altro, nei mesi scorsi c’erano diversi club che si sono interessati alla sua situazione e quello che sarebbe stato il futuro.

Nelle ultime ore, però, è arrivata l’ufficialità del trasferimento di Jovic. Il 23enne, infatti, ha lasciato il Real Madrid per tornare all’Eintracht Francoforte. Una soluzione che, evidentemente, ha accontentato soprattutto il giocatore che ritrova un ambiente dove ha ben figurato negli scorsi anni.

LEGGI ANCHE >>> Milan-Mandzukic, ci siamo: emergono i dettagli, c’è il sì del croato

Niente Milan, dunque, per Jovic anche se l’operazione – va detto – si basa su un prestito fino al termine della stagione. L’attaccante, dunque, non resterà legato a lungo alla squadra tedesca, il che lascia ancora ben sperare le tante squadre che si sono messe sulla sue tracce. Tra queste, come detto, c’è anche il Milan.