Milan nei guai contro il Cagliari: defezioni importanti per Pioli

tomori milan
Stefano Pioli (GettyImages)

Per il match con il Cagliari, il Milan di Pioli rischia di perdere due pedine importanti: Hernandez e Calhanoglu non si sono allenati

Brutte notizie per Stefano Pioli a tre giorni dal confronto con il Cagliari, fondamentale nella corsa per il titolo simbolico di campione d’inverno. Il tecnico ha ricevuto notizie negative dall’allenamento di oggi. Theo Hernandez e Hakan Calhanoglu non si sono allenati durante la seduta odierna.

Il terzino sinistro e il trequartista turco sono due pedine fondamentali dello scacchiere tattico dell’allenatore milanista. Una eventuale assenza dei due nel confronto contro la squadra di Eusebio Di Francesco sarebbe un duro colpo per i meccanismi rossoneri.

Il tecnico potrebbe quindi non sorridere del tutto malgrado il rientro dal primo minuto di Zlatan Ibrahimovic, accreditato a guidare l’attacco. Lo svedese, rientrato titolare soltanto nella partita di Coppa Italia contro il Torino (l’ultima era stata contro il Napoli a novembre), dovrebbe infatti rilevare lo squalificato Rafael Leao.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Milan Cagliari Hernandez Calhanoglu
Hernandez e Calhanoglu (GettyImages)

Milan, dubbi Hernandez e Calhanoglu per Pioli

Il countdown che separerà il Milan dal confronto con il Cagliari diventerà adesso fondamentale a scandire la marcia d’avvicinamento alla sfida di Theo Hernandez e Calhanoglu. I due, che oggi non si sono allenati, restano in dubbio. Le condizioni di entrambi saranno valutate domani e domenica.

Se non dovessero farcela, per la corsia sinistra il sostituto del francese sarebbe Diogo Dalot. Mentre a rilevare Calhanoglu potrebbe essere Brahim Diaz. Pioli attende notizie confortanti dal box infermeria ma intanto comincia a pensare ai giochi di formazione.

LEGGI ANCHE >>> Milan, stand-by Mandzukic: il vero dubbio sul croato

Sicuri assenti della gara contro i sardi saranno Saelemaekers e Bennacer. Per quanto concerne il reparto offensivo, la Gazzetta dello Sport scrive della possibilità di vedere Castillejo e Hauge alle spalle di Ibrahimovic a completare la batteria dei tre trequartisti.