Juve, Pirlo ‘salva tutti’ prima del Napoli: “Attaccate me!”

Andrea Pirlo
Andrea Pirlo -GettyImages

Pirlo ha presentato la sfida di Supercoppa contro il Napoli, dichiarazioni chiare a sostegno dei suoi giocatori. 

Il clima in casa Juventus è decisamente rovente, a poche ore dalla sfida contro il Napoli. Domani, infatti, la squadra bianconera scenderà in campo per la conquista della Supercoppa, impegno che tutto l’ambiente sente in maniera molto forte.

L’ultima sconfitta contro l’Inter ha ovviamente lasciato dei veleni ancora in circolo, e la sfida contro gli azzurri – che mette in palio un trofeo importante – può dare modo alla squadra di voltare pagina. Nonostante la delusione post Inter, ma anzi soprattutto per quella.

Pirlo ha presentato la partita in conferenza stampa, e non ha nascosto la delusione e gli umori tutt’altro che positivi che si respirano in queste ore: “E’ un momento difficile, come ce ne sono tanti durante la stagione dopo una sconfitta – ha spiegato l’allenatore -, ma abbiamo la possibilità di scendere subito in campo e rifarci, cancellando la sconfitta di domenica”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Andrea Pirlo
Andrea Pirlo -GettyImages

Pirlo “parafulmine”, si schiera a sostegno della squadra

Il tecnico bianconero ha voglia di prendersi tutte le responsabilità, senza assolutamente tirarsi indietro. Lo ha fatto capire a chiare lettere, anche durante la conferenza di oggi: “Mi dispiace soprattutto per i giocatori, soprattutto per i giovani che sono stati attaccati. Io mi sono preso le mie responsabilità e preferisco che attacchiate me piuttosto che loro”, le parole molto nette rilasciate ai cronisti.

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Napoli, parla Gattuso: da Mertens agli “schiaffi” a Pirlo

Pirlo, insomma, sta provando a spostare l’attenzione della critica su sé stesso. La partita di domani ha un sapore troppo importante. L’ex campione del mondo è decisamente consapevole dell’importanza dell’evento, e dopo l’Inter servirà una spinta netta per provare a superare l’ostacolo Napoli.