Caos a Marsiglia: tifosi devastano il centro sportivo dopo i risultati negativi

La Commanderie, proteste all'esterno
La Commanderie (GettyImages)

Marsiglia nel caos. Un gruppo di tifosi ha preso d’assalto il centro sportivo della squadra francese, incendi e tensioni. 

Clima di forte tensione si respira a Marsiglia in queste ore. I risultati, al momento, stanno ampiamente deludendo le attese e la situazione in tutto l’ambiente rischia di diventare esplosiva.

La squadra naviga nelle acque di metà classifica, ma i supporters biancoazzurri si aspettavano evidentemente molto di più dai ragazzi di Villas-Boas. L’allenatore leverà le tende in estate, ma quella del Marsiglia è una barca da salvare nell’immediato.

Clima teso sfociato, in queste ore, in una vera e propria guerriglia attorno al centro sportivo della squadra francese: un gruppo di tifosi, infatti, ha preso d’assalto La Commanderie, provando ad entrare all’interno.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Marsiglia, caos alla Commanderie: incendi e violenza

Cosi i tifosi del Marsiglia hanno dato vita ad un vero e proprio saccheggio, appiccando anche un incendio all’esterno dell’impianto. Situazione delicata che – come riporta AS – ha visto anche un episodio di violenza nei confronti di un giocatore.

Alvaro Gonzalez, infatti, è stato aggredito dai tifosi verso i quali si era diretto per provare a dialogare. Addirittura pare che al giocatore siano stati sottratti alcuni degli effetti personali che aveva in possesso. Un gesto ovviamente deplorevole da parte dei supporters, che testimonia ancora di più la tensione del momento.

LEGGI ANCHE >>> Bologna-Milan, la profezia di Mihajlovic sul rigore di Ibra

I tifosi, di fatto, chiedono le dimissioni del presidente Jacques-Henri Eyraud per i risultati negativi. Stasera un passaggio chiave per il Marsiglia, che affronterà in anticipo il Rennes.