I quattro giorni che possono cambiare (ancora) il destino di Dzeko

Edin Dzeko si dispera
Edin Dzeko (Getty Images)

Niente Inter per Edin Dzeko ed ora l’attaccante bosniaco dovrà capire quel che accadrà del rapporto con la Roma: quattro giorni decisivi

Niente Inter, niente addio. Edin Dzeko resta alla Roma e ora ci si interroga sul suo futuro. Quello più lontano, da intendersi come prossima stagione, e quello più vicino: cosa accadrà per il prossimo anno e cosa invece nelle prossime partite? Partiamo da più lontano: per la prossima stagione il destino è legato all’allenatore che siederà sulla panchina giallorossa. Se, come sembra, Fonseca andrà via, Dzeko potrebbe essere ancora il bomber e capitano della squadra, anche se la società nella diatriba tra allenatore e attaccante ha sposato, seppure senza grandi proclami, la linea del portoghese.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Paulo Fonseca in panchina
Paulo Fonseca (Getty Images)

Roma, tregua Dzeko-Fonseca? Juventus ‘decisiva’

Più intricato capire cosa accadrà nelle prossime partite. La società, soprattutto Tiago Pinto, ha iniziato l’opera di mediazione per avvicinare le parti e anche i tifosi sono scesi in campo chiedendo una tregua con uno striscione esposto fuori lo stadio. Attesa per capire quel che accadrà per la sfida di sabato con la Juventus: Dzeko resterà ancora fuori o sarà convocato?

LEGGI ANCHE >>> Roma, Fonseca:”Gli allenatori hanno sempre le valigie pronte”, poi dribbla su Dzeko

Quella è la (prima) cartina di tornasole per una vicenda che caratterizzerà comunque i prossimi mesi della Roma. Fonseca e il bosniaco continuerebbero comunque da separati in casa perché la rottura pare troppo profonda per essere sanata. Se, nonostante ciò, i due riusciranno a lottare insieme in campo per l’obiettivo comune lo si vedrà: i prossimi quattro giorni potrebbero già essere decisivi.