Il giocatore che ha costretto Gattuso a cambiare modulo

Gattuso incredulo
Gattuso (Getty Images)

Rino Gattuso ha spiegato la scelta di cambiare modulo contro l’Atalanta: a quanto pare, molto è dipeso dalle caratteristiche di un giocatore

In città, a Napoli, si discute della scelta di Gattuso di cambiare modulo contro l’Atalanta. Il passaggio dal 4-3-3 al 3-4-3 ha sorpreso molti tifosi e addetti ai lavori, anche alla luce di una prova di puro contenimento, con grande applicazione in fase difensiva e squadra distante, per larghi tratti della partita, dalla porta difesa da Gollini. Perché Gattuso ha scelto questo nuovo schieramento? La risposta dell’allenatore, intervenuto ai microfoni della Rai, non si è fatta attendere: “Perché c’è bisogno di gente fresca. Zielinski ed Elmas avevano speso tanto, avevamo visto che tanti giocatori non stavano bene. Lobotka non può fare la mezzala”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Gattuso incredulo
Gattuso (Getty Images)

Gattuso e il motivo del cambio modulo

In sintesi, l’allenatore del Napoli ha scelto il 3-4-3 non per contrastare la forza dell’Atalanta e dunque per difendersi, cercando di ripartire. La sua scelta sarebbe stata dettata dall’assenza di interni di centrocampo per il suo 4-3-3 dato che Lobotka non era in grado di ricoprire quel ruolo. Conferma ulteriore del fatto che la stima di Gattuso nei confronti del centrocampista slovacco, pagato 20 milioni un anno, è minima.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, De Laurentiis senza scelta: esonerare Gattuso “unica soluzione”

L’ex Celta Vigo, quest’anno, non ha mai giocato una partita di campionato partendo da titolare, e in totale ha raccolto appena 423 minuti. Nella speciale classifica, è agli ultimi posti per minuti in campo. Lobotka è un equivoco tattico che andrà chiarito in vista della prossima estate. Un investimento della società che Gattuso non ha mai ritenuto davvero all’altezza.