Bernardeschi, l’ex tecnico: “Con la Juve è finita, magari fosse andato a Napoli” | ANews

Juventus Bernardeschi
Federico Bernardeschi (Getty Images)

Mesi difficili alla Juventus per Federico Bernardeschi. L’esterno della Nazionale Italiana fatica ad emergere e potrebbe andare via per ritrovare serenità e fiducia

C’è il rischio che anche quest’anno Federico Bernardeschi debba aspettare il prossimo per emergere. Un talento sprecato, il suo, concesso all’ombra della sua esperienza alla Juventus. Gioca poco, non segna, incide a tratti. Distante il suo rendimento da quello ammirato alla Fiorentina. Un vero peccato per chi l’ha visto crescere. Massimo Drago, suo allenatore al Crotone, sa bene per quale motivo Bernardeschi, anni 26, non sia riuscito ad emergere con la maglia della Juve: “Quando manca la fiducia, si fa fatica. E poi subentra l’aspetto tattico. Con questo modulo, Federico non riesce ad esprimersi come vorrebbe”. Questo, in sintesi, il pensiero di Drago, che – volendo – ha anche la soluzione: “Per il suo bene, deve cominciare a pensare al suo futuro lontano dalla Juve”. Ci sarebbe anche una squadra dove poter tornare ad esaltarsi: “Quando lessi del Napoli, ero felice. Sarebbe stata la squadra perfetta”. Mai dire mai.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Bernardeschi festeggia la Supercoppa
Federico Bernardeschi (Getty Images)

Bernardeschi, la Juve e l’ipotesi Napoli

Dieci gol in quattro anni sono pochi. Bernardeschi ne aveva realizzati quattordici, alla Fiorentina, nella stagione della consacrazione, 2016/17, quando convinse la Juventus a puntare su di lui. Poi, però, non è andata come avrebbe voluto, come aveva sognato: “Quando è venuta a mancare la fiducia – dice Drago a Serie A NewsBernardeschi ha perso tanto. Allegri lo faceva giocare e a tratti lui rispondeva, poi, da Sarri in poi, gli altri allenatori non lo hanno mai seriamente tenuto in considerazione”. Il problema, secondo Drago, è anche tattico: “Bernardeschi riesce a dare il massimo quando gioca a tutta fascia, è quello il suo riferimento. Parliamo di un giocatore di gamba che se viene messo a giocare spalle alla porta diventa uno qualsiasi”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, caccia al terzino: si tenta il colpo grosso in Spagna

Gli spifferi del mercato, in estate, lo avevano accostato al Napoli. Se ne parlava quando Milik sognava il trasferimento alla Juve. Per i bianconeri, Bernardeschi poteva essere la carta perfetta per convincere De Laurentiis: “Sarei stato felice di un suo trasferimento al Napoli” spiega Drago, che poi aggiunge: “Con le giuste motivazioni, in un ambiente nuovo, Bernardeschi potrebbe rinascere. D’altronde è ancora relativamente giovane. Per come gioca il Napoli, con gli esterni di piede invertito, Federico farebbe benissimo. Lui è un mancino che si esalta partendo da destra per rientrare col suo sinistro”.