Inter, altra eliminazione: quali colpe ha realmente Conte

Antonio Conte si lamenta
Conte (Getty Images)

L’Inter saluta anche la Coppa Italia dopo il tracollo in Champions League e la mancata qualificazione all’Europa League. Quali solo realmente le colpe di Antonio Conte?

Dopo il pareggio per 0-0 tra Juventus-Inter, i nerazzurri salutano anche la Coppa Italia dopo il forfait anticipato dalle coppe Europee. Una prestazione buona solamente a metà. Bene nella prima frazione di gioco, ma nerazzurri poco concreti nel corso della ripresa. Passa la Juventus, con tanto di polemiche, gestacci e insulti a muso duro del presidente Agnelli. L’Inter cicca anche l’obiettivo Coppa Italia, ora, agli uomini di Conte, resta solamente in campionato.

Quali sono realmente le colpe di Conte per il doppio passo falso europeo e in Coppa Italia? Idee troppo conservatrici e scontate? C’è chi lo accusa di troppo difensivismo. Impossibile dare una risposta puntando tassativamente il dito contro il tecnico nerazzurro, ma è chiaro che anche Conte ha delle colpe decisamente importanti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Antonio Conte in campo
Antonio Conte (GettyImages)

Conte la lite con Agnelli sinonimo di nervosismo?

12 milioni di euro l’anno per Conte, ma Inter in corsa solamente per lo scudetto. Un paradosso che continua a far storcere il naso ai tifosi interisti. Forse Conte ha sbagliato a non puntare con decisione su Eriksen, forse ha sbagliato ad affidarsi solo ed esclusivamente a Vidal, ma come detto, inutile processare solo ed esclusivamente il tecnico nerazzurro per la doppia eliminazione da Europa e Coppa Italia. Le colpe andrebbero distribuite tra tutti i componenti della società.

LEGGI ANCHE>>> Squalifica per Conte ed Agnelli: il precedente | Attesa la decisione

L’unica colpa lampante, forse, potrebbe essere quella di aver puntato solo ed esclusivamente sulla fisicità e strapotere atletico di Lukaku e ora, con la leggera flessione fisica dell’attaccante belga, l’Inter sembrerebbe faticare di più in fase offensiva. Tanti punti interrogativi in vista del futuro, anche perchè Conte potrebbe dire addio al termine della stagione: tutto dipenderà dall’arrivo della nuova società. La sensazione è che il tecnico interista sia pervaso da una sensazione costante di nervosismo, dovuta soprattutto dalle incertezze societarie, e la lite di ieri sera (a distanza) con Agnelli potrebbe esserne la conferma.