Roma, i senatori italiani ci provano ma il club non fa dietrofront

Dzeko e Pellegrini si scambiano il
Edin Dzeko e Lorenzo Pellegrini (Getty Images)

La Roma mantiene la propria posizione su Dzeko, il capitano resta Pellegrini. A nulla è servita la ‘spedizione’ di un gruppo di calciatori dalla società 

Il capitano della Roma resta Lorenzo Pellegrini, con buona pace di Edin Dzeko, declassato dopo il mercato invernale. A nulla è servito l’incontro tra lo stesso nuovo leader giallorosso, Cristante, Mancini e Spinazzola da una parte e il club capitolino dall’altra. Il gruppetto di calciatori italiani, tra cui i due centrocampisti, nuovi capitani in pectore, si era recato, nei giorni scorsi, dalla dirigenza per chiedere la restituzione dei ‘gradi’ all’attaccante bosniaco. Nulla da fare, in pieno accordo con mister Fonseca, si è rimasti sulle proprie posizioni. A riferirlo è il ‘Corriere dello Sport’ che lascia passare un concetto assolutamente condivisibile: quando un rapporto si rompe è difficile ricucirlo, o almeno risulta impossibile non far vedere le toppe che sono state inserite.

Una storia che si tinge di un nuovo capitolo, dunque. Tutto ebbe inizio con una lite tra il tecnico portoghese e il centravanti giallorosso. Incomprensioni mai placate del tutto che portarono il calciatore a finire ai margini del progetto tecnico. Prima l’allenamento in disparte, poi diventare improvvisamente da indispensabile a esubero con la conseguente esclusione, in più occasioni, dall’elenco dei convocati. Fino a giungere alle dure dichiarazioni del General Manager, Pinto, che aveva tuonato nella conferenza stampa promessa e fatta dopo la chiusura del mercato: “Dzeko al momento non è il nostro capitano”. In mezzo, i tanti tentativi di cedere l’attaccante con l’ipotesi più concreta, quella di uno scambio con Sanchez dell’Inter, non andato a buon fine.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Abbraccio tra Fonseca e Pellegrini
Lorenzo Pellegrini e Pauolo Fonseca, capitano e allenatore della Roma (Getty Images)

Il capitano della Roma resta Pellegrini, presto il rinnovo

Ultimata la sessione invernale, il bosniaco è rimasto alla corte di Fonseca e i due hanno avuto anche un chiarimento per il bene della squadra, ma per ora, Dzeko resta un corpo estraneo alla squadra. Borja Mayoral, che comunque ha fatto bene, è a tutti gli effetti il nuovo attaccante titolare della Roma. Inutile, però, sottolineare, quanto si perda a non schierare l’ex Manchester City, giocatore dalle qualità indiscusse e dotato di un carisma fuori dalla norma.

LEGGI ANCHE >>> Roma, clamorosa ipotesi per il futuro di Dzeko: chiusa l’avventura in giallorosso?

La cosa più paradossale di tutte è che, a meno di clamorosi passi indietro, in estate andranno via sia Fonseca che Dzeko. Verrebbe da dire ‘tanta confusione per nulla’, ma al momento la Roma ha deciso di mantenere fede ai propri principi e alle decisioni prese. Il ragazzo resta a disposizione ma senza avere più la fascia da capitano al braccio. Il nuovo leader è Pellegrini con il quale si sta cercando di arrivare, al più presto, al tanto agognato rinnovo di contratto. La fascia potrebbe essere un buon argomento per ripartire nella trattativa.