Napoli stoico e coraggioso, al Maradona battuta la Juventus

Lozano in azione
Napoli-Juventus (GettyImages)

Vittoria di gran personalità per il Napoli di Gennaro Gattuso, che conquista tre punti d’oro contro una Juventus arrembante fino all’ultimo minuto. 

Un Napoli coraggioso, dalla grande personalità (quella mancata in diverse partite), che ha stretto i denti fino alla fine. Una vittoria importante per gli azzurri, quella conquistata contro la Juventus di Andrea Pirlo. Bianconeri che ci hanno provato fino al 90′, senza riuscire a trovare la rete del pareggi.

E cosi il primo tempo ha visto una buona prestazione da parte degli azzurri, riusciti cosi a tenere botta contro la stessa Juventus che appena qualche settimana fa ha sconfitto la squadra di Gattuso, portandosi a casa la Coppa Italia. Un Napoli abile a pressare gli spazi, con gli inserimenti di Lozano ed i movimenti di Osimhen, entrambi preziosi nel dare dinamicità a tutta la compagine azzurra.

Poi le polemiche, che come sempre animato partite di cartello e cosi sentite sotto il punto di vista agonisti come quella andata in scena stare allo stadio Diego Armando Maradona. Dal presunto rigore non dato agli azzurri per un braccio largo di Chiellini, allo stesso difensore bianconero che ancora una volta si è reso protagonista di un altro intervento duro su Osimhen, meritevole di secondo giallo secondo la squadra azzurra. Doveri sicuro di sé, ha tenuto botta in entrambe le occasioni.

Cosi come sulla manata ancora di Chiellini su Rrahmani nell’area bianconera, con il Var che stavolta entra in gioco richiamando l’attenzione del direttore di gara. Doveri, in questo caso, ha indicato il dischetto concedendo il rigore agli azzurri, poi trasformato con una gran conclusione da Lorenzo Insigne.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Insigne in azione
Napoli-Juventus (GettyImages)

Arrembaggio Juve, Napoli solido e coraggioso

Una Juventus che ha poi alzato i ritmi nella ripresa, andando ad aumentare i ritmi e provando a schiacciare gli azzurri nella propria metà campo. Non si è fatta sorprendere, però, la squadra di Gennaro Gattuso, abile a stringere i denti nella retrovie, andando anche a sfruttare le ripartenze grazie alla velocità notevole di Lozano ed i movimenti su tutto il fronte offensivo di Osimhen.

LEGGI ANCHE >>> Massimo Mauro: “L’Inter rischia il dramma sportivo”

Juve più solida, quella della ripresa, che ha esaltato anche il portiere azzurro Meret. Almeno un paio di interventi decisivi nel tenere gli azzurri in piedi, soprattutto in risposta ad un Cristiano Ronaldo non particolarmente brillante.

Dall’altra parte, invece, il coraggio di Lorenzo Insigne con gran supporto alla fase difensiva, di fatto decisivo nel contenere le sortite offensive dei bianconeri che ci hanno provato fino alla fine, con Chiesa dal limite e Morata a due passi dalla porta con ancora Meret protagonista. Un Napoli che porta cos a casa tre punti importanti, con entusiasmo per un successo importante che tutta la piazza aspettava.