Caos Barcellona-PSG: ressa clamorosa tra tifosi

Lo stadio Camp Nou di Barcellona
Camp Nou (GettyImages)

Continuano a creare non pochi problemi al mondo del calcio le restrizioni a causa del Coronavirus. Maxi assembramento prima di Barcellona-PSG.

Le rigide restrizioni dovute al dilagare dell’epidemia da Covid-19 continuano a creare problemi all’intero globo. Anche il mondo del calcio risulta essere duramente colpito dall’avanzare del contagio. L’assenza di tifosi agli stadi, infatti, risulta essere il principale problema per il mondo del calcio, chiuso all’interno delle proprie bolle per salvaguardare i tesserati. Anche in Spagna, ovviamente, i tifosi non possono recarsi allo stadio. E stasera, al Camp Nou, va in scena il match di andata degli Ottavi di finale di Champions League tra Barcellona e Paris Saint-Germain. Il club spagnolo e quello francese si sfideranno alle ore 21:00 in gara 1.

Assembramento di tifosi del Barcellona al Camp Nou
Assembramento di tifosi del Barcellona al Camp Nou prima di Barcellona-PSG (Immagine tratta da Twitter)

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Barcellona-PSG, maxi assembramento

Nonostante le rigide regole sul distanziamento sociale e sul divieto di assembramento, una frangia piuttosto focosa dei tifosi del club catalano pare non aver rispettato le disposizioni sanitarie. All’esterno dell’impianto sportivo di Barcellona, infatti, c’è vita. E pure parecchia. Un maxi assembramento, iniziato due ore prima del fischio d’inizio di Barcellona-PSG, sta facendo discutere. E non poco. Oltre quattrocento tifosi si sono dati appuntamento all’esterno del Camp Nou per supportare Leo Messi e compagni: cori, fumogeni e zero distanziamento sociale la fanno da padrona.

LEGGI ANCHE >>> Milan-Inter, intreccio di mercato: stavolta Pioli può aiutare Conte

Tra le altre cose, a Barcellona, i calciatori catalani e lo staff si recano allo stadio con mezzi propri. Lo stesso vale anche per Ronald Koeman, tecnico della squadra blaugrana. L’allenatore si è imbattuta nella folla di tifosi che gli ha causato non pochi problemi. La sua autovettura, infatti, è stata bloccata dai supporters che lo hanno intercettato ed incitato prima del match di Champions League. Anche gli altri calciatori, Leo Messi su tutti, hanno avuto non pochi problemi nell’evitare il fiume in piena di persone.