Serie A, la cronaca di Fiorentina-Spezia 3-0

Fiorentina e Spezia in azione
Fiorentina-Spezia (GettyImages)

Alle 18.30 torna la Serie A e luci accese allo stadio Artemio Franchi di Firenze, scendono in campo Fiorentina e Spezia.

Dopo la settimana di calcio europeo, torna in campo la Serie A. Si comincia subito, già di venerdì, con il primo match in programma alle 18.30 che aprirà il weekend del campionato italiano. Per la Fiorentina l’obiettivo è soltanto uno: trovare continuità ed identità. La squadra di Cesare Prandelli continua a navigare in acque torbide, dettate da risultati tremendamente altalenanti ed una situazione di classifica che ovviamente non lascia tranquilli.

Le ultime tre partite senza vittoria sono decisamente un segnale di allarme per la squadra viola, che ha bisogno fin da subito di trovare una sterzata, soprattutto per evitare di rimanere inghiottita in una situazione di classifica che – al momento – la vede a ridosso della zona retrocessione. Di fronte, al Franchi, la squadra toscana si ritroverà lo Spezia, in una condizione ben diversa.

Non solo la squadra di Vincenzo Italiano ha già dimostrato di poter dare del filo da torcere a chiunque, ma i liguri arrivano da due vittorie consecutive, ed un clima di fiducia che ovviamente si trascinerà anche in quel di Firenze. Ecco perchè quella dello Spezia è una minaccia concreta, contro la quale la Fiorentina dovrà far fronte con grande attenzione.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Fiorentina-Spezia, probabili formazioni

Cesare Prandelli dovrebbe affidarsi al consueto 3-5-2, con Vlahovic confermato ovviamente al fianco di Kouamè nel duo d’attacco. A centrocampo Amrabat, Bonaventura e Pulgar saranno il muro di centrocampo. Davanti a Dragowski tra i pali, invece, la difesa sarà composta da Milenkovic, Pezzella e Martinez Quarta.

LEGGI ANCHE >>> La frase che preannuncia periodi bui per l’Inter

Vincenzo Italiano, invece, conferma il suo 4-3-3. Il tridente sarà composto da Gyasi, Agudelo, e Saponara. Rientrano, invece, Piccoli e Ferrer che però partiranno soltanto dalla panchina. Non compare tra i convocati, invece, Nzola al quale il tecnico dovrà evidentemente rinunciare per la partita contro la Fiorentina.