Non solo Napoli: l’ASL “colpisce” anche il Bayern

Bayern-Asl, possibile quarantena
Pavard, risultato poi positivo al Covid, festeggia con i comapgni (Getty Images)

Quarantena di gruppo per il Bayern: questo il possibile provvedimento della Asl locale dopo i casi Covid in squadra

“Un dipartimento sanitario ha il diritto di mettere in quarantena un’azienda o una società. Le misure necessarie vengono decise e attuate in base ai risultati delle indagini. Nel caso in esame (quello del Bayern, ndr), le indagini continuano. Questa procedura viene utilizzata per ogni persona infetta, indipendentemente dalla sua professione, appartenenza al club o campionato”: questo l’ultimo comunicato dell’Asl bavarese che apre uno scenario davvero inatteso. Secondo Sportschau, dopo la positività al Covid di Pavard, tutto il gruppo squadra del Bayern Monaco potrebbe finire in quarantena. Il dipartimento sanitario di Monaco sta facendo le sue valutazioni sulle misure di contenimento per far sì che vengano contenuti i contagi. Sono due le gare a potenziale rischio immediato: i bavaresi, infatti, giocano sabato contro l’Eintracht, poi sono attesi dal match di Champions League a Roma contro la Lazio di Ciro Immobile e Simone Inzaghi.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Il Bayern di Flick rischia la quarantena
Flick, allenatore Bayern (GettyImages)

Asl-Bayern, parla Flick: “Tamponi quotidiani”

Il tecnico Flick ha dichiarato: “Da quando Thomas Müller è stato infettato, il club ha effettuato tamponi ogni giorno. Ci assicuriamo di attenerci ancora di più alle misure e di guardarle ancora più coscienziosamente. Basta indossare la mascherina e mantenere le distanze. Penso che stiamo andando abbastanza bene sotto questo punto di vista”, mostrando un certo ottimismo per la situazione della sua squadra, reduce dalla vittoria del Mondiale per Club.

LEGGI ANCHE >>> Fiorentina-Spezia, subito l’infortunio: perde conoscenza

Secondo la stampa tedesca, le indagini dell’azienda sanitaria di Monaco di Baviera sono volte ad individuare il cosiddetto contact tracing, ovvero risalire alla catena dei contatti dei calciatori risultati positivi. L’allarme è nato dopo i casi di Pavard e Müller che sono seguiti a quelli di Goretzka e Javi Martinez, ora negativizzatisi. Preoccupano le immagini in cui si vede Pavard festeggiare la Coppa del Mondo per Club vinta proprio con un suo gol con tutti i suoi compagni di squadra.