Il ‘record’ che Eriksen può eguagliare nel derby

esultanza di Eriksen
Christian Eriksen (Getty Images)

Christian Eriksen partirà titolare nel derby Milan-Inter: il danese ha conquistato Conte e si appresta ad eguagliare un ‘record’

Conte sceglie Eriksen: il danese partirà titolare anche quest’oggi in Milan-Inter, derby fondamentale per la corsa scudetto. Il tecnico nerazzurro ha trovato il ruolo in cui far rendere al massimo l’ex Tottenham e ci sta puntando forte. Proprio i rossoneri sono stati il trampolino di lancio della nuova vita di Eriksen a Milano: il gol nel derby su punizione ha rappresentato un punto di svolta per il danese. Più ancora lo è stato il nuovo ruolo che Conte ha pensato per lui.

Prima perno davanti alla difesa, ora al fianco di Brozovic ad alternarsi nei compiti di impostazione. Accoppiata vincente a quanto pare ed ora Conte si affida al duo di centrocampo per battere il Milan e volare in classifica. Lo fa anche lasciando in panchina un suo ‘pupillo’ come Vidal, comunque non al meglio della condizione in quanto appena rientrato da un infortunio.

Christian Eriksen
Christian Eriksen (Getty Images)

Milan-Inter, Eriksen ancora titolare: terza di fila, ‘record’ eguagliato

Da esubero a titolare per Eriksen il passo è stato tutt’altro che breve. Appena un paio di mesi fa il danese era indicato come sicuro partente, poi l’evolversi del mercato e la situazione societaria dell’Inter hanno spinto per la permanenza. Una convivenza forzata che ora si sta trasformando in un punto di forza. Nel nuovo ruolo Eriksen ha conquistato anche Conte che contro il Milan lo schiererà titolare per la terza partita di fila. Praticamente un ‘record’: in questa stagione era accaduto soltanto in un’altra occasione. Bisogna tornare ad ottobre, con il centrocampo dell’Inter in piena emergenza e Conte che manda in campo il danese dal primo minuto contro Borussia Moenchengladbach, Genoa e Parma. Prestazioni deludenti allora, ora però sembra essere tutta un’altra musica.

Le ultime uscite di Eriksen lasciano sperare Conte: il tecnico salentino punta su di lui nella corsa scudetto e l’Inter potrebbe ritrovarsi un acquisto a ‘parametro zero’ in casa. Ora c’è il Milan e la speranza di ripetere quella punizione che ha rappresentato la svolta per la stagione del 28enne di Middelfart.