Handanovic e “ferri da stiro” ai piedi: che frecciata a Guidolin

samir handanovic
Samir Handanovic (Getty Images)

Simpatico siparietto nel post partita di DAZN, scambio di frecciate fra Handanovic e il suo ex allenatore Guidolin, oggi telecronista.

Spesso il suo ruolo non è quello più celebrato, spesso sono gli attaccanti a rubare la scena, specialmente quando segnano. Spesso lui, Samir Handanovic, capitano nerazzurro con alle spalle più di 500 partite in Serie A, è stato bersaglio di critiche anche pesanti.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Oggi è stata anche la sua partita: porta inviolata, sicurezza distribuita a tutto il reparto difensivo e 1 minuto descrivibile solamente con il termine “straordinario”, nel senso più letterario possibile. Non c’è nulla di ordinario nel triplo salvataggio che in avvio di secondo tempo ha permesso all’Inter di mantenere il vantaggio, nell’unica fase della partita in cui i ragazzi di Antonio Conte hanno sofferto la pressione rossonera, per il tempo strettamente necessario a riordinare le idee e trovare il raddoppio.

Handanovic ha giocato l’ultima volta per Guidolin nel 2012

francesco guidolin swansea
Francesco Guidolin (Getty Images)

Sentito ai microfoni di DAZN nel post partita, il portiere sloveno ha mostrato un volto sereno e giustamente soddisfatto. Ad aprirgli un sorriso sincero però è stata la presenza, in cabina di commento, dell’ex allenatore (ai tempi dell’Udinese) Francesco Guidolin, il quale ha usato la piattaforma a lui concessa per provocare il suo pupillo, chiedendogli come fosse stato possibile il cambiamento drastico dall’Handanovic “con due ferri da stiro al posto dei piedi” a quello in grado di gestire la costruzione della manovra.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, Pirlo: “Vi svelo come stanno Dybala, Arthur e Morata”

Prontissima la risposta del giocatore, quasi una parata d’istinto:“Ti sbagli mister, sei tu che non giocavi da dietro…I tempi cambiano, conosco il tuo gioco”. Dopo una grande e importantissima vittoria, in casa nerazzurra è finalmente ora di tirare un po’ il fiato e ridere.