Il Napoli crolla ancora, Atalanta al settimo cielo in vista del Real

L'Atalanta esulta col Napoli
Duvan Zapata (GettyImages)

Vittoria importante dell’Atalanta, quella conquistata al Gewiss Stadium contro il Napoli di Gennaro Gattuso. 

Il Napoli è crollato, di nuovo. Non che la partita del Gewiss Stadium contro l’Atalanta fosse un match con i tre punti in tasca, i tifosi certo non potevano assolutamente aspettarselo e ne augurarselo. L’Atalanta è una squadra forte, proiettata ai grandi livelli del calcio europeo, binario che vede il Napoli prendere la direzione diametralmente opposta.

E cosi gli azzurri ci hanno anche provato, va detto. Un primo tempo non particolarmente brillante per la squadra azzurra, soprattutto in avvio, mentre l’Atalanta fin da subito ha messo sul campo grande solidità e soprattutto un’identità che rispecchia a pieno le idee di gioco del suo allenatore.

Al netto di ciò, i primi 45′ minuti non hanno visto nessuna delle due andare ad imporsi sull’altra, a dimostrazione di un Napoli che ha provato a tenere botta, pur non esaltandosi sul rettangolo verde. Ad esaltarsi, forse un po’ troppo, è stato Gasperini, espulso nei primi 45′ minuti di partita per proteste reiterate verso il direttore di gara.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Atalanta-Napoli, ripresa pirotecnica

E cosi è stata la ripresa (senza Gasperini in panchina) ad essere animata da ben 6 reti, che alla fine hanno sancito la vittoria dei nerazzurri. Un Napoli troppo spesso beccato mal disposto in difesa, come in occasione del primo gol di Duvan, o anche poco reattivo sulle palle inattive, come sul quarto gol firmato da Romero.

LEGGI ANCHE >>> Nuytinck beffa D’Aversa: il Parma getta al vento la vittoria

In mezzo, comunque, un’Atalanta che ha saputo affidarsi alla qualità dei suoi singoli, oltre all’idea di gioco del suo allenatore. A differenza di un Napoli sfilacciato, tanti errori dei singoli ma un Gattuso che sembra ancora non essere riuscito a dare un’identità chiara alla sua squadra.

Il Napoli cade ancora, dopo la sconfitta contro il Granada. Valutazioni dovranno essere fatte nelle prossime ore, per capire quanto sia salda la panchina di Gattuso. Dall’altra parte un Gasperini che, al di là dell’espulsione, arriva con estrema fiducia alla sfida Champions contro il Real Madrid.

CLASSIFICA AGGIORNATA:

Inter 53
Milan 49
Roma 43*
Lazio 43
Atalanta 43
Juventus 42**
Napoli 40*
Sassuolo 35
Verona 34
Sampdoria 30
Genoa 26
Fiorentina 25
Bologna 25
Udinese 25
Benevento 24*
Spezia 24
Torino 20
Cagliari 15
Parma 14
Crotone 12*

* Una partita in meno
** Due partite in meno