L’ex presidente di Serie A che potrebbe sostituire Cellino

Massimo Cellino
Cellino (Getty Images)

Il Brescia potrebbe passare di mano: il Comune spinge per la cessione del club da parte di Cellino e spunta un ex presidente di A

Il Brescia vive una stagione decisamente al di sotto delle aspettative. Le Rondinelle sono ormai vicine alla zona playout e devono conquistare sul campo la permanenza in Serie B. Un rendimento decisamente diverso da quello che ci aspettava dalla società guidata da Massimo Cellino. Il patron è stato protagonista di un gesto particolare nella gara di sabato contro la Cremonese quando, espulso il tecnico Clotet, si è accomodato in panchina dando indicazioni alla squadra in prima persona.

Un atteggiamento criticato molto nell’ambiente bresciano, tanto che – come riferisce ‘TuttoSport’ – anche il Comune si starebbe muovendo per favorire la cessione della società. Arrivato nel 2017 alla guida del club, Cellino l’ha portata alla promozione in Serie A nel giro di un anno, retrocedendo però subito nuovamente. Questa stagione doveva essere quella del riscatto ma il Brescia naviga in cattive acque e la piazza sembra voler girare le spalle al presidente.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Tommaso Ghirardi sorride
Tommaso Ghirardi (Getty Images)

Brescia, c’è anche Ghirardi interessato al club

Così potrebbe arrivare la fine dell’era Cellino se qualche acquirente si facesse avanti. Sempre secondo il quotidiano piemontese sono tre le piste che potrebbero accendersi nelle prossime settimane. La prima riguarda un fondo australiano che punterebbe soprattutto sulla ristrutturazione dello stadio Rigamonti.

LEGGI ANCHE >>> Balotelli annuncia l’ultima follia

La secondo ipotesi porta invece a Giuseppe Pasini, attuale proprietario della Feralpisalò che in Serie C è in lotta per la promozione. Pasini finora ha sempre respinto l’idea di impegnarsi nel Brescia. Chi sarebbe pronto a farlo in prima persona, magari cercando riscatto dopo l’ultima esperienza nel mondo del calcio, è Tommaso Ghirardi. Ci sarebbe anche lui tra i possibili acquirenti del Brescia: secondo quanto riportato da TuttoSport, l’ex presidente del Parma (lo lasciò nel 2014 pochi mesi prima del fallimento) sarebbe pronto a guidare la società lombarda e avrebbe avuto già diversi contatti con alcuni rappresentanti del tifo organizzato. Una situazione in divenire che potrebbe rappresentare una nuova svolta per uno dei club storici del nostro calcio.