Cagliari, cosa cambia con Semplici: la nuova idea tattica

Joao Pedro Cagliari Juventus
Joao Pedro (foto Getty Images)

Semplici al Cagliari, si attende solamente l’annuncio ufficiale del club isolano. Accordo raggiunto fino al 2022. Addio a Di Francesco e via all’inizio della nuova avventura

Semplici al Cagliari, ormai è fatta. Si attende solamente l’annuncio ufficiale del club rossoblù per la conferma del passaggio di consegne tra Di Francesco e l’ex allenatore della SPAL. Una decisione necessaria soprattutto per ridare verve, motivazioni e sprint ai piani di rimonta del Cagliari, attualmente inguaiato al terzultimo posto in piena lotta retrocessione. L’avventura di Di Francesco non ha prodotto i risultati sperati, anzi, la sensazione è che il Cagliari abbia compiuto un processo di involuzione inspiegabile e ovviamente non riconducibile solamente al lavoro dell’ex tecnico di Roma e Sassuolo.

Tanti errori a monte e responsabilità da dividere tra società, allenatore e giocatori. Ora servirà un’inversione di marcia immediata per cercare di tenere vive le speranza salvezza fino al termine della stagione. Semplici proverà a ridare entusiasmo, sicurezza e soprattutto tranquillità, aspetto fondamentale per cercare di mettere da parte definitivamente un periodo decisamente complicato. Cagliari a caccia di conferme e di un immediato riscatto. Il tempo stringe, sarà fondamentale correre subito ai ripari.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Tommaso Giulini in tribuna
Tommaso Giulini (GettyImages)

Cagliari, la nuova idea tattica di Semplici: tra conferme e novità

Semplici potrebbe portare avanti l’idea del 3-5-2 messa in atto da Di Francesco nelle ultime giornate, ma non è escluso che l’ex tecnico della SPAL possa puntare con forte decisione su una linea difensiva a quattro con la svolta tridente. Ipotesi complicata, ma non impossibile, tutto dipenderà dai primi allenamenti e dalla nuova idea guida che Semplici sceglierà di adottare. Godin e Rugani saranno le certezze difensive, così come Nandez e Nainggolan, pronti ad agire in posizioni di interni di centrocampo. Marin in chiave di regia, mentre sugli esterni potrebbero trovar spazio Zappa (confermato) e Asamoah (pronto a ritagliarsi un ruolo da protagonista).

LEGGI ANCHE>>> Cagliari, Giulini ha scelto l’allenatore: manca solo l’annuncio

Qualche dubbio anche in attacco. In caso di 3-5-2, Joao Pedro sarà affiancato da Simeone o Pavoletti, con il primo in netto vantaggio sul secondo. Qualora Semplici dovesse puntare sul tridente offensivo, non è escluso che Sottil trovi spazio dal 1′ al fianco di Joao Pedro e Simeone. Sono attese novità: Semplici è pronto a far risorgere il Cagliari.