Il dato che spaventa il Milan

Stefano Pioli applaude
Pioli (GettyImages)

Il Milan, dall’inizio del nuovo anno, ha subito una frenata testimoniata dai numeri: poche vittorie e diversi ko pesanti

Il Milan che festeggia per la qualificazione agli ottavi di finale di Europa League sa fin troppo bene che non si può essere soddisfatti per un pareggio ottenuto col brivido. Il dato del 2021 è preoccupante rispetto all’abitudine consolidata, in passato, di una squadra abbonata ai successi. Non è più così: nel 2021, infatti, il Milan ha vinto appena cinque partite sulle tredici disputate. Meno della metà.

Con questa media, di punti reali e virtuali, tra campionato e coppe, difficilmente arriverà il sogno scudetto, anche se i rossoneri, ad inizio stagione, erano partiti puntando all’obiettivo di entrare nei primi quattro posti della classifica. La flessione di prestazioni e risultati, tra l’altro, non è coincisa con un infortunio di Ibrahimovic, ma è legata, forse, ai molteplici impegni, o alle pressioni che sono aumentate. Paradossalmente, il Milan è riuscito a vincere e a fare bene anche durante la convalescenza dell’attaccante svedese. Ora, con lui in campo, anche se non al top, sono arrivate diverse sconfitte, alcune anche pesanti, come l’ultima nel derby contro il Milan.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ibrahimovic si lamenta
Ibrahimovic (Getty Images)

Milan, allarme anno nuovo: tutti i risultati

La squadra di Pioli aveva salutato il 2020 da prima in classifica, convinta di poter difendere a lungo il traguardo conquistato con merito. Ma in campionato le ultime quattro sconfitte con Juve, Atalanta, Spezia e Inter hanno modificato la geografia della Serie A e ridimensionato il Milan. Che, comunque, ha tutto il tempo a propria disposizione per invertire la rotta. Le vittorie, sei, sono arrivate con Benevento, Torino, Cagliari, Bologna, Crotone e ancora Torino in Coppa Italia.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, altro positivo: in campo la Primavera | E’ caos Covid

Tra i ko, va inserito anche quello con l’Inter in coppa. Due i pareggi: con la Stella Rossa. Pioli si augura di poter tornare ad invertire presto la rotta. Il suo Milan gioca bene, vanta in rosa giocatori importanti, ma deve ritrovare fluidità di manovra e la serenità che aveva caratterizzato i primi meritati trionfi. Con Ibrahimovic guida preziosa per tutti gli altri.