Serie A, la cronaca di Inter-Genoa 3-0

Inter e Genoa in campo
Inter-Genoa (GettyImages)

Alle 15 scende in campo il campionato di Serie A per la 24^ giornata, luci accese al Meazza per la sfida tra Inter e Genoa.

La corsa Scudetto è più che mai animata in questa fase della stagione. Dopo la vittoria conquistata nel derby contro il Milan, per l’Inter di Conte le prossime saranno settimane decisive per capire effettivamente quanto la squadra nerazzurra sia pronta e matura per portare a casa il bottino grosso. La strada, ovviamente, è ancora lunga e piena di insidie, per questo Conte dovrà tenere alta la tensione dei suoi.

La sfida di oggi, tra l’altro, rispecchia chiaramente quella di un match dove rilassarsi può significare andare incontro ad una brutta figura. Il Genoa di Ballardini, infatti, è una delle compagini cresciuta in maniera esponenziale negli ultimi mesi, soprattutto dopo l’arrivo dell’attuale allenatore che ha rivoltato la squadra come un calzino.

Ad oggi il Genoa rappresenta una minaccia considerevole anche per le grandi del nostro campionato, e proprio per questo all’Inter servirà grande solidità mentale e soprattutto organizzazione tattica. Il rischio, infatti, è quello di vanificare gli sforzi utilizzati nel derby per superare la diretta concorrente.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Inter-Genoa, le probabili formazioni

Antonio Conte si affiderà ovviamente all’attacco che tanto gli sta dando soddisfazione, ovvero quello composto da Lautaro e Lukaku. Spazio ancora ad Eriksen dal primo minuto, un giocatore di fatto rivalutato e che darà una grande mano alla squadra nerazzurra da qui alla fine della stagione.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Eriksen, Perisic; Lukaku, Lautaro.

LEGGI ANCHE >>> Juve, momento nero: “Pirlo da esonero, è un fallimento. Addio scudetto”

Ballardini per centrocampo si affiderà al terzetto formato da Strootman, Badelj e Zajc mentre in avanti Shomurodov potrebbe far coppia con Scamacca.

GENOA (3-5-2): Perin; Goldaniga, Radovanovic, Criscito; Ghiglione, Zajc, Badelj, Strootman, Zappacosta; Scamacca, Shomurodov.