Ibrahimovic lancia Lukaku: il messaggio che tutti attendevano

Ibrahimovic festival Sanremo Milan
Ibrahimovic (GettyImages)

Ibrahimovic pronto per il palco di Sanremo: l’attaccante del Milan invita Lukaku al Festival e confida nella rimonta rossonera

Zlatan Ibrahimovic è carico per il Festival di Sanremo. L’attaccante del Milan sarà ospite fisso di Amadeus e Fiorello. A lungo si è discusso della sua partecipazione in concomitanza con le sfide di campionato. Un infortunio muscolare invece lo ha costretto a farsi da parte per alcune settimane pertanto lo svedese in questi giorni potrà dedicarsi anima e corpo al Festival.

Le sue prime dichiarazioni a riguardo sono in pieno stile Ibrahimovic: “C’è un motivo per cui Amadeus mi ha chiamato, perché vuole spaccare tutti i record. Sarò qui per questo. Sono stato sfortunato ma sarò me stesso sul palco, anche se è sicuramente più facile fare gol. Con Amadeus e Fiorello sono in buone mani. Per me sarà un banco di prova, se dovesse andare bene allora vorrà dire che avrò un nuovo lavoro quando smetterò con il calcio”.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Ibrahimovic festival Sanremo Milan
Ibrahimovic (GettyImages)

Ibrahimovic chiama Lukaku al Festival di Sanremo e manda un messaggio all’Inter: “Il Milan tornerà davanti”

Zlatan Ibrahimovic ha naturalmente smontato la tesi di chi ha visto del marcio dietro la sua assenze nelle prossime gare: “Chi mi conosce sa che sono un professionista serio. Il mio obiettivo è aiutare il Milan. Voglio dare tanto all’Italia perché è un paese che mi ha offerto parecchio. Del Festival mi hanno parlato benissimo. Mi hanno detto essere la cosa più grande che c’è e allora ho deciso di farlo”.

Poi spiega le sue qualità artistiche ed invita il “nemico” Lukaku: “So balla, sicuramente lo faccio meglio in campo. Non mi piace avere una scaletta, voglio essere Zlatan. Sul palco salirà anche Mihajlovic, spero non sappia cantare così saremo sullo stesso livello. Contro Lukaku non ho nessun problema personale, quel che accade in campo rimane lì. Se dovesse venire, gli darei io il benvenuto. Per diversi mesi Amadeus e Fiorello non hanno fatto commenti sul campionato, ora non perdono tempo per ribadirmi la classifica. Il Milan comunque tornerà al primo posto”.

Tanti i temi toccati. Ibrahimovic ha parlato pure di Schwazer: “Mi hanno raccontato la sua storia, terribile. Mi farebbe molto piacere conoscerlo, penso sia una grande persona”.

LEGGI ANCHE >>> Le dimissioni improvvise dei due tecnici italiani

Infine, Zlatan Ibrahimovic è tornato sulla polemica a distanza con LeBron Jeames: “Il razzismo e la politica sono aspetti differenti. La politica divide e non c’entra nulla con il luogo da cui arrivi. Agli atleti dico di non mescolare il loro ambito con la politica”.