I dieci milioni di euro che mettono spalle al muro il Milan

Paolo Maldini con la mascherina
Paolo Maldini (Getty Images)

Il rinnovo non arriva, i tifosi iniziano a preoccuparsi ed intanto il Milan fa i conti con la super proposta presentata a Donnarumma

Il momento più difficile della stagione è anche il più importante. Il Milan si ritrova improvvisamente a meno sei dall’Inter, sette punti persi in quattro giornate di campionato e scudetto che ora assomiglia tanto ad un miraggio. Una situazione in campo che si intreccia con quella relativa ai rinnovi: Calhanoglu e Donnarumma soprattutto, ma anche quello di Ibrahimovic del quale bisognerà prima o poi discutere. Per il turco la trattativa va avanti ed è sempre improntata all’ottimismo, mentre per il portiere le cose potrebbero complicarsi.

Del resto la distanza tra domanda e offerta è molto ampia: 10 milioni chiede Raiola, 7 arriva ad offrirne il Milan e già questo basterebbe per rendere difficile un accordo. Poi ci sono le richieste del manager dell’estremo difensore rossonero su durata (1-2 anni) e clausola Champions che complicano ancora di più le cose. Così inizia ad esserci preoccupazione nell’ambiente milanista anche perché dall’Inghilterra arrivano rumors su offerte faraoniche pronte ad essere presentate al 22enne.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Donnarumma
Donnarumma (Getty Images)

Milan, super offerta per Donnarumma: il Chelsea fa sul serio

A parlarne è ‘Libero’ che scrive di un Chelsea innamorato di Donnarumma a tal punto da essere pronto a ricoprirlo d’oro. Un ingaggio da 10,5 milioni di euro a stagione che Abramovich potrebbe proporre a Raiola per strappare il portiere al Milan. Stipendio da top player e fuori dalla portata del club rossonero: una possibile offerta che complicherebbe i piani di Maldini.

LEGGI ANCHE >>> Il Milan rischia di cambiare ancora rigorista

Finora la dirigenza rossonera si è fatta scudo della volontà del portiere di restare a Milano, ma con un ingaggio faraonico le cose potrebbero cambiare. Il tutto quando si avvicina sempre di più la data fatidica del 30 giugno quella che libererà Donnarumma dal vincolo con la società che lo ha lanciato in Serie A. Situazione quindi in divenire con la super proposta che da Londra potrebbe arrivare a rendere ancora più complicato il momento, già difficile, della squadra di Pioli.