Pioli ne perde altri due: il Milan non trova più pace

Stefano Pioli triste
Pioli (Getty Images)

Il Milan alle prese con gli infortuni: dopo Rebic, altri due calciatori devono fare i conti con problemi fisici

Pioli fa la conta e spera: a poche ore da Verona-Milan, il tecnico rossonero fa i conti con un’emergenza senza precedenti. Sono in sei i calciatori che saranno fuori per infortunio ed un settimo si è aggiunto nelle ultime ore. Partiamo dal principio: ai vari Bennacer, Ibrahimovic, Mandzukic, Calhanoglu (oltre a Maldini) ieri si è aggiunto Rebic fermato da un problema all’anca. Un guaio per il Milan che potrà schierare il solo Leao in avanti, senza peraltro avere un possibile ricambio in panchina. Un problema al quale nelle ultime ore se se sono aggiunti altri due: Theo Hernandez e Tonali non stanno bene.

Il terzino francese, uno dei punti di forza della squadra di Pioli, non è al meglio della condizione ed è probabile che contro il Verona si accomodi soltanto in panchina. Stessa cosa anche per il centrocampista ex Brescia: anche lui acciaccato e anche lui non sarà rischiato dal primo minuto.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Theo Hernandez in azione
Theo Hernandez (Getty Images)

Milan, Theo Hernandez e Tonali acciaccati: vanno in panchina

Sia Theo Hernandez che Tonali sono stati convocati per Verona-Milan ma difficilmente li vedremo in campo dal primo minuto. Per loro probabile panchina e possibilità di entrare in campo solo se Pioli sarà costretto. Del resto giovedì c’è la sfida con il Manchester United e i rossoneri non possono permettersi altri infortuni lunghi.

LEGGI ANCHE >>> Il Verona decide il futuro di Donnarumma e Calhanoglu

La corta per Pioli è già abbastanza corta ed allora si userà la massima cautela per evitare di complicare anche le successive partite. Con Hernandez e Tonali destinati alla panchina, l’undici titolare del Milan dovrebbe vedere Dalot sulla fascia mancina e Meitè in mezzo al campo, poi scelte quasi obbligate. In difesa davanti Donnarumma agiranno Tomori e Romagnoli, con Calabria sul versante destro e appunto Dalot a sinistra. Centrocampo con Kessie e Meitè, mentre dietro a Leao nel terzetto di trequartisti ci saranno Castillejo, Krunic (o Brahim Diaz) e Saelemaekers. Hauge, anche lui non al meglio, dovrebbe accomodarsi in panchina.