Il doppio rifiuto di Lukaku che “imbarazza” Milan e Juventus

Lukaku
Lukaku (Getty Images)

Romelu Lukaku protagonista assoluto dell’Inter: il doppio rifiuto del belga fa riflettere Milan e Juventus

C’è chi dice no e lo fa con convinzione. Romelu Lukaku è il protagonista assoluto dell’Inter che è prima in classifica e viaggia verso lo scudetto. I sei punti di distacco dal Milan sono rassicuranti ma non una certezza ed allora la parola d’ordine in casa nerazzurra è una sola: testa bassa e pedalare. Lo fa dal suo arrivo in Italia l’attaccante belga: scelto da Conte, Lukaku è arrivato all’Inter per riscattarsi dopo l’esperienza al Manchester United e la missione può definirsi compiuta. Anche per questo il suo nome è diventato molto abito nel calciomercato: si parla del Barcellona ma anche e soprattutto del Manchester City di Pep Guardiola.

Lo spagnolo lo ha messo, insieme a Kane e Haaland, tra gli attaccanti che potrebbero far fare un ulteriore salto ai Citizens. Le speranza dell’ex Bayern Monaco però sono destinate a rimanere deluse: secondo quanto riporta la ‘Gazzetta dello Sport’, infatti, Lukaku non ha alcuna intenzione di lasciare l’Inter e non vuole ascoltare alcuna offerta. Il suo unico pensiero è la squadra e lo scudetto. Il contrario di ciò che accade alla Juventus dove, invece, Ronaldo pensa proprio all’addio e il suo procuratore lavora per trovargli un’altra sistemazione.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Lukaku e Ibrahimvic fianco a fianco
Lukaku e Ibrahimovic (Getty Images)

Lukaku no al Festival di Sanremo con Ibrahimovic

Ma il no al City non è l’unico pronunciato da Lukaku nelle ultime settimane. Secondo quanto scrive sempre il quotidiano milanese, il belga avrebbe rispedito al mittente la proposta di prendere parte al Festival di Sanremo insieme a Zlatan Ibrahimovic. Un rifiuto motivato dalla voglia di concentrarsi soltanto sul campo e sulla corsa allo scudetto.

LEGGI ANCHE >>> Incubo Inter: un altro infortunio dopo Vidal

Quello che forse i milanisti si aspettavano dall’attaccante svedese, in una rivalità che mai come quest’anno è tornata ad essere importante anche in ottica titolo. Lukaku detta la linea anche ai suoi compagni: c’è solo l’Inter, c’è solo il campo a cui pensare. Per mercato e spettacolo non c’è tempo. Un messaggio che chiama in causa anche Ibra e Ronaldo.