Europa League, la cronaca di Shakhtar-Roma 1-2

Esultanza della Roma
AS Roma (Getty Images)

Alle 18.55 torna in campo l’Europa League per il ritorno degli ottavi di finale, scendono in campo Shakhtar e Roma.

L’Europa League torna in campo, dopo la due giorni di Champions. Se nella prima competizione europea le italiane sono state fatte tutte fuori, nella seconda competizione il tricolore può ancora sventolare, anche se servono conferme. Se è vero che il Milan si giocherà tutto in ’90 minuti contro il Manchester United, per la Roma il discorso è molto diverso visto l’ampio margine di vantaggio guadagnato allo Stadio Olimpico contro lo Shakhtar.

E’ vero anche, però, che in Europa non si può dare assolutamente nulla per scontato, ed ecco perchè proprio la sfida che i giallorossi sono chiamati a giocare in Ucraina nasconde tante insidie. La Roma, dunque, avrà bisogno di nervi saldi per tenere botta e confermare quanto visto nel match di andata, di fatto portando a casa la qualificazione ai quarti. Arrivare in fondo alla competizione, ormai, è un obiettivo assolutamente conclamato, e proprio per questo sarà necessario dare anche una prova di forza contro una compagine abituata a questi palcoscenici.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Shakhtar-Roma, le probabili formazioni

La squadra ucraina dovrà per forza di cose sbilanciarsi fin dall’inizio per provare a rimettere in piedi la qualificazione. Tete e Taison saranno nella linea di trequarti completata da Marlos, mentre Junior Moraes sarà la punta centrale. Molto probabili, poi, le assenze di Stepanenko e Dentinho.

SHAKHTAR DONETSK (4-2-3-1): Trubin; Dodo, Vitao, Matvienko, Ismaily; Maycon, Marcos; Tete, Marlos, Taison; Moraes. Allenatore: Luís Castro.

LEGGI ANCHE >>> Incubo Inter: un altro infortunio dopo Vidal

La Roma proverà a tenere botta senza sbilanciarsi, nel tentativo di subire il meno possibile. Il centravanti Borja Mayoral, mentre alle sue spalle ci saranno Carles Perez e Pedro.

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Kumbulla, Cristante, Ibanez; Karsdorp, Diawara, Villar, Bruno Peres; Carles Perez, Pedro; Borja Mayoral. Allenatore: Paulo Fonseca.