“Sto bene al Milan, ma non so se rimarrò”: il commento del giocatore

Esultanza Milan al Bentegodi
Milan (Getty Images)

Fikayo Tomori, in un’intervista al ‘The Times’, ha parlato della sua ammirazione per Maldini e del suo futuro al Milan

Il Milan questa sera giocherà contro il Manchester United il ritorno degli ottavi di Europa League dopo che l’andata è terminata con il risultato di 1-1. Il match contro gli inglesi è fondamentale per la stagione dei rossoneri che domenica hanno perso 0-1 contro il Napoli.

Fikayo Tomori,  difensore arrivato al Milan a gennaio in prestito dal Chelsea, giocherà un’altra partita titolare al centro della difesa al fianco di Kjaer, visto l’infortunio di Romagnoli. Il calciatore ha rilasciato un’intervista al ‘The Times’ dove ha parlato della sua esperienza in Italia:

Quando sono arrivato, sono andato subito al museo di Casa Milan e ho visto tutti i Palloni d’Oro e le foto dei grandi campioni che hanno indossato la maglia milanista. Quando vedo al campo di allenamento le foto di Shevchenko, Maldini, Kaká e Seedorf mi riempio d’orgoglio”. Così il difensore che poi ha espresso il suo pensiero su Maldini:

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Mertens contrasta Tomori
Mertens e Tomori (Getty Images)

”Voglio impressionare Maldini”

”Maldini? Si sente la sua presenza, voglio impressionarlo. E’ come se un attaccante venisse elogiato da Cristiano Ronaldo e Messi direttori sportivi, è fantastico. Maldini parla con me prima di ogni gara, anche se non ho giocato benissimo, mi sostiene”.

LEGGI ANCHE >>> Milan, Ibra sì o no: Pioli prepara la mossa a sorpresa

Tomori si è espresso anche sul suo futuro e su Ibrahimovic: “Sto bene al Milan, se rimarrò qui più o meno a lungo ancora non lo so. Cerco di non pensare al futuro: ciò spetta a chi di dovere, non a me. C’è tanta strada da percorrere prima che termini la stagione. Ibra? E’ una figura paterna per tutta la squadra. Anche quando non gioca entra negli spogliatoi e parla come se dovesse giocare. Ha quell’aura da leader”.