Juve, Arthur è tornato ma lancia un avvertimento

Arthur in campo
Arthur (GettyImages)

Arthur è tornato finalmente in campo dopo settimane lontano dal rettangolo verde. Il brasiliano, però, ha posto un avvertimento.

In casa Juventus la conta degli infortuni dura ormai da diversi mesi. La squadra bianconera ha dovuto far fronte a diverse problematiche legate a giocatori finiti in infermeria, alcuni anche per tanto (troppo tempo). Andrea Pirlo, ad esempio, sta ancora aspettando il recupero di Paulo Dybala, uno degli assenti che pesa di più per l’economia della squadra. Dopo la sosta per le nazionali pare ci si possa aspettare il rientro, ma nulla è scontato.

In queste settimane non c’è stato soltanto il campione argentino a tenere in apprensione tutto l’ambiente bianconero, con diversi elementi che sono rimasti fermi ai box per giorni, in alcuni casi (come per Dybala) anche mesi.

Arthur, ad esempio, è stato uno degli infortunati che per maggior tempo sono stati lontani dal rettangolo di gioco. Finalmente, dopo diversi tempo, l’ex centrocampista del Barcellona è tornato in campo, mostrando fin da subito l’importanza che riesce ad assumere all’interno dello scacchiere bianconero.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Arthur rabbia
Arthur (Getty Images)

Juve, Arthur è tornato ma avverte tutti

“È stato un infortunio strano, sfortunatissimo. Ma allo stesso tempo sono fortunato perché sono in un grande club, con dei professionisti eccezionali e c’è anche il mio gruppo di lavoro personale che mi aiuta”, ha spiegato chiaramente il centrocampista bianconero ai microfoni di Sky Sport. Un infortunio strano, come da lui stesso ammesso, che si è lasciato parzialmente alle spalle.

LEGGI ANCHE >>> Caos Inter: squadra in isolamento, ma Lukaku può partire per il Belgio

Si, parzialmente perchè lo stesso Arthur ha avvertito tutti, ammettendo di non essere ancora al top della forma: “È chiaro che dobbiamo controllare un po’ i carichi di lavoro perché non sono al 100%, però ho una grande voglia di aiutare l’allenatore e la squadra. Sto facendo il massimo con i medici e i fisioterapisti per essere al top il prima possibile”, il chiarimento del giocatore.

Insomma, un recupero importante quello di Arthur ma che andrà gestito con grande parsimonia, soprattutto se non si vuole rischiare di perderlo ancora. E quella, si, sarebbe un’eventualità molto pesante alla quale far fronte.