Il Benevento espugna lo Stadium: Juventus battuta 1-0

Festeggiamenti Benevento
L'esultanza del Benevento dopo il gol (Getty Images)

Clamorosa sconfitta della Juve in casa contro i sanniti: la decide Gaich. Tre punti fondamentali per Pippo Inzaghi, Pirlo sulla graticola

Finisce con un clamoroso successo per 1-0 del Benevento la sfida delle 15 allo Juventus Stadium, con i bianconeri che dicono così addio a un altro pezzo di scudetto.

Pirlo, che deve come al solito fare i conti con diverse assenze, schiera la Juve con un 4-4-2: Szczesny; Danilo, Bonucci, De Ligt, Bernardeschi; Kulusevski, Arthur, Rabiot, Chiesa; Morata, Cristiano Ronaldo.

Pippo Inzaghi risponde con un 3-5-2 compatto, cambiando dunque modulo rispetto al solito: Montipò; Tuia, Barba, Caldirola; Improta, Hetemaj, Viola, Ionita, Foulon; Gaich, Lapadula.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Contatto Chiesa Foulon
Il contatto tra Chiesa e Foulon (Getty Images)

Pippo Inzaghi affonda la Juve: allo Stadium vince il Benevento

Durante il primo tempo la Juve si vede inizialmente assegnato un calcio di rigore dall’arbitro Abisso. Dopo la revisione del Var, tuttavia il penalty viene revocato: il tocco di Foulon, infatti, è di fianco e non di braccio. Pochi minuti dopo un gol di CR7 viene annullato per un netto fuorigioco del portoghese.

Ma è nella ripresa che la partita si accende: nonostante sia la Juve a creare gioco, è il Benevento a passare in vantaggio al 70′, grazie ad Adolfo Gaich abile a sfruttare un clamoroso regalo di Arthur.

Un minuto più tardi l’episodio che fa infuriare i bianconeri: contatto in area tra Chiesa e il solito Foulon in caduta, per l’arbitro Rosario Abisso è tutto regolare e anche il Var non interviene. Pirlo viene ammonito per proteste.

Nonostante il forcing della Juve, e grazie anche alle parate del portiere giallorosso Montipò, il risultato rimane fermo sull’1-0 per gli ospiti.

LEGGI ANCHE>>> Caos Juventus-Benevento: “Era rigore netto”

Con questo risultato, la Juve deve probabilmente dire addio alle residue speranze di scudetto, mentre il Benevento conquista tre punti fondamentali per la lotta salvezza.

La classifica: Inter* 65, Milan* 56, Juventus* 55, Atalanta* 55, Napoli** 50, Roma* 50, Lazio* 49, Sassuolo* 39, Verona 38, Sampdoria 35, Bologna 34, Udinese 33, Genoa 31, Fiorentina* 29, Spezia 29, Benevento 29, Torino* 23, Cagliari 22, Parma 19, Crotone 15.

  • * una partita in meno
  • ** due partite in meno