Italia, Mancini si prepara ma emergere il primo “guaio”

Mancini Italia Mondiali
Roberto Mancini (GettyImages)

Roberto Mancini si prepara per le prossime sfide della sua Italia, ma emergono i primi problemi all’interno della compagine azzurra.

L’Italia di Roberto Mancini si prepara a tornare in campo. Dopo un lungo periodo che ha visto i club immersi in un calendario fittissimo, è momento per la compagine azzurra di tornare a calcare il rettangolo di gioco. La nazionale, infatti, tornerà in campo per le prime gare delle qualificazioni ai Mondiali in Qatar del 2022.

Messo in cassaforte l’accesso alla fase finale della Nations League, ed in attesa dell’Europeo rinviato di un anno a causa della Pandemia, per Mancini ed il suo staff è arrivato il momento di richiamare tutti a rapporto per una nuova avventura che vedrà l’Italia ancora protagonista. Tanti i volti nuovi chiamati dal commissario tecnico per questa nuova fase della sua esperienza in nazionale.

Alcuni di questi nomi sono stati tirati in ballo anche durante la conferenza stampa di oggi che ha visto lo stesso Mancini protagonista. Tra questi anche Toloi, che si aggrega al gruppo italiano e che verrà valutato dallo stesso ct per capire se possa effettivamente essere utile alla causa. C’è, però, anche una prima tegola per la nazionale.

Tutte le news sulla SERIE A e non solo: CLICCA QUI!

Bryan Cristante in nazionale
Bryan Cristante (GettyImages)

Italia, Cristante torna a casa: problemi con la pubalgia

In queste ore, infatti, Bryan Cristante è tornato a casa dopo essere stato convocato dallo stesso Mancini. Per il giocatore della Roma, infatti, scelta presa di comune accordo sia dallo staff tecnico della nazionale ma anche da quello giallorosso.

LEGGI ANCHE >>> Italia, il chiarimento di Mancini sul futuro dei due azzurri

Il tutto, infatti, è legato ad un problema al pube avvertito dal centrocampista e che ha indotto i medici a non rischiare di andare incontro ad una concreta pubalgia. Insomma, Cristante rientra a Roma e lì dovrà cominciare proprio una  fase di riabilitazione per evitare un acutizzarsi del problema.

Difficile pensare, dunque, che possa tornare a disposizione in breve tempo. Non una buona notizia per Mancini e l’Italia, che si ritroveranno di fronte ad impegni molto delicati. Si giocherà giovedì 25 marzo contro l’Irlanda del Nord allo Stadio ‘Tardini’ di Parma, poi domenica 28 marzo contro la Bulgaria allo Stadio ‘Vasil Levski’ di Sofia ed infine mercoledì 31 marzo la sfida con la Lituania allo Stadio LFF di Vilnius.